Prestiti in 24 ore Senza Busta Paga, Requisiti e Soluzioni

Prestiti in 24 ore Senza Busta Paga, Requisiti e Soluzioni

Ottenere un finanziamento immediato o comunque in sole 24 ore dipende prettamente da due cose: dall’importo che si richiede e dalle garanzie che si riescono a presentare all’istituto di credito.

Chiedere un piccolo importo richiederà meno controlli rispetto ad una richiesta importante. Giusto per capirci: se il cliente ha bisogno di un piccolo prestito da 500€ i controlli che saranno effettuati saranno minimi; se il cliente richiede un prestito da 30.000€ l’istituto di credito prima di accettare la richiesta effettuerà dei severi controlli e questo comporterà un dilungarsi dell’attesa e quindi delle tempistiche.

Avere una pensione o una busta paga aiuterà notevolmente a velocizzare la pratica. Se il richiedente dispone di un reddito sufficiente potrà richiedere la cessione del quinto dello stipendio o della pensione, un finanziamento dove non vengono richieste garanzie perchè c’è di mezzo il datore di lavoro o l’Ente Previdenziale che garantiscono per chi ha bisogno del prestito personale.

Il problema arriva quindi quando si richiede un importo sostanzioso ma soprattutto quando non si ha un reddito o non lo si riesce a dimostrare.

Nel caso in cui il richiedente stesse cercando un prestito senza busta paga, e ne abbia bisogno entro 24 ore, ci sono alcune soluzioni alternative che gli permetteranno di ottenere un finanziamento in tempi brevi.

Prestito con Garante

La prima soluzione è quella di richiedere un prestito con garante. Se si è consapevoli che le proprie garanzie reddituali non sono sufficienti per poter richiedere un finanziamento è meglio presentarsi presso l’istituto di credito direttamente con un garante.

Il garante è un soggetto che mette a disposizione della banca le proprie garanzie reddituali per conto del debitore. Egli diventerà responsabile del finanziamento e dovrà intervenire in caso di insolvenza con il pagamento delle rate mancanti.

Prestiti tra Privati

E’ un’altra alternativa che ultimamente, grazie alle piattaforme internet di Social Lending, sta prendendo sempre più piede.

Nel mondo offline invece è una forma di credito che sta andando in disuso. Uno dei finanziamenti più utilizzati prevede l’uso delle cambiali e prende infatti il nome di prestito cambializzato. Il prestito cambializzato viene erogato anche a chi non ha la busta paga a patto però che si posseggano dei beni, tipo un immobile, che sarà possibile usare come garanzia e che potranno essere pignorati in caso di insolvenza.

Carta di Credito Revolving

La carta di credito revolving può essere un’altra soluzione per chi ha bisogno di un prestito in 24 ore ed è consigliata per chi necessita frequentemente di un piccolo finanziamento.

La carta revolving infatti mette a disposizione del cliente una determinata somma. Questa, qualora utilizzata andrà rimborsata secondo le modalità previste dal contratto. La parte rimborsata potrà poi essere richiesta sotto forma di un nuovo piccolo finanziamento.

Si tratta di un’ottima soluzione finanziaria ma attenzione ai tassi di interesse che solitamente sono molto più alti di quelli applicati ai comuni prestiti personali.

Site Footer

Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi