Whatsapp Web Codice QR, come usare il QR Code

Whatsapp Web Codice QR, come usare il QR Code

Cos’è WhatsApp Web

Se utilizziamo molto spesso l’applicazione di messaggistica istantanea più famosa al mondo, con cui possiamo scambiare messaggi, file audio, video, di testo e finanche condividere una posizione sulla mappa grazie alla tecnologia GPS (Global Position System), ma siamo stufi di utilizzarla solo sul device mobile e desideriamo usufruirne sul nostro personal computer fisso oppure portatile, la soluzione c’è ed è molto semplice.

Grazie alla piattaforma on line denominata WhatsApp Web, potremo facilmente lavorare al nostro computer e rispondere in tempo reale ai messaggi giunti da qualsiasi contatto o chat di gruppo, avendo poi a disposizione anche una tastiera fisica molto ampia con la quale evitare errori di digitazione e migliorare la velocità d’inserimento del testo.

La procedura per utilizzare WhatsApp Web su un qualunque pc fisso o portatile, è molto semplice; ciò di cui necessitiamo è chiaramente lo smartphone o il tablet dove abbiamo già installata l’App WhatsApp e un po’ di applicazione nel leggere il resto dell’articolo.

La procedura da seguire è simile sia se il nostro device possiede il sistema operativo Android, sia se è un iPhone o un iPad con sistema iOS: grazie alla tecnologia e ai dati inseriti in un codice QR (cosiddetto Quick Response), basterà inquadrarlo e l’applicazione Web sarà subito associata e disponibile all’uso: senza il bisogno di inserire alcuna informazione o indicazione, tutto in estrema sicurezza, grazie alla programmazione dell’App e alla semplice fotocamera dello smartphone o del tablet.

Oltre all’utilizzo sul computer, parleremo anche della possibilità di tradurre le informazioni inserite in QR code, quando questo sarà inserito in una chat WhatsApp, trasformandole in dati disponibili all’uso: ricordiamo che questo QR può contenere tantissimi dati e trasformarsi in un link, in una immagine, un documento come un .pdf, ovvero un contatto o tutte le possibili informazioni codificabili.

Tutto in pochi quadratini solitamente bianchi e neri, un codice a barre bidimensionale, a matrice, capace di memorizzare in un solo crittogramma (così è definito un testo cifrato o codificato) fino a 7.089 caratteri numerici o 4.296 alfanumerici (lettere e numeri): il termine QR (risposta rapida) deriva dal fatto che il suo sviluppo fu pensato per una rapida decodifica del contenuto.

Nei prossimi capitoli vedremo come utilizzare WhatsApp Web sul nostro Pc o Notebook, grazie all’utilizzo di questo meraviglioso strumento tecnologico e come poter leggere direttamente dall’App un codice QR.

Come Scannerizzare Codice QR WhatsApp su Android

Se il nostro smartphone o tablet possiede il sistema operativo Android, la procedura è molto semplice: innanzitutto occorre accendere il nostro PC fisso o portatile sul quale vogliamo utilizzare WhatsApp Web, aprire un browser web (ad esempio Chrome, Opera, Mozilla, Edge, Internet Explorer, etc.) e collegarsi allla pagina ufficiale del software di messaggistica all’indirizzo www.whatsapp.com.

Una volta giunti sulla pagina, clicchiamo su WhatsApp Web in alto e saremo reindirizzati sulla pagina web predisposta ad hoc, dove camperà in grande sulla destra un codice QR e le istruzioni per utilizzare l’applicazione in pochi semplici passi. Basterà seguirle per poter utilizzare WhatsApp sul nostro pc, in quest’ordine:

  • Prendiamo il nostro smartphone o tablet dove abbiamo installata l’App e apriamo WhatsApp;
  • Rechiamoci nella scheda “Chat” e tocchiamo il pulsante (…) in alto a destra e scegliamo la voce WhatsApp Web tra quelle disponibili nel menù. Se è la prima volta che utilizziamo questa possibilità, ci apparirà una schermata di aiuto per spiegarci il funzionamento del servizio sia per Windows, sia per macOS. Basterà cliccare sul bottone “OK, ho capito” e dare l’assenso alle eventuali notifiche che appariranno per l’utilizzo della Fotocamera da parte dell’App;
  • A questo punto vedremo la fotocamera attivata e basterà inquadrare il codice QR presente sullo schermo del PC puntando lo smartphone (o il tablet) verso esso, alla giusta distanza e con mano molto ferma. Regoliamo questi parametri in modo che il QR Code risulti all’interno del quadrato luminoso. Stiamo attenti ad aver selezionato la voce “Resta connesso” sotto al QR se non vogliamo essere disconnessi dopo alcuni minuti d’inattività e clicchiamo sul codice se questo è scaduto per ottenerne uno nuovo.

Se abbiamo già associato WhatsApp Web a un Pc, possiamo scansionare un nuovo Qr Code da un altro Pc fisso o portatile semplicemente seguendo la stessa procedura e cliccando sul pulsante (+) in alto a destra per associare un nuovo computer utilizzabile.

Avendo selezionato l’opzione “Resta Connesso”, prima citata, potremo utilizzare WhatsApp per computer ogni volta che lo accendiamo, risparmiando tempo prezioso, ma avendo cura di non lasciarlo incustodito o disponibile all’uso altrui, esponendosi a rischi di lesione della privacy.

Se già associato, chiunque aprirà il browser web dal computer già connesso al nostro account, potrà accedere alle conversazioni e agire in nostra vece. Si potrà, tuttavia in ogni momento, disconnettere l’account sul computer grazie all’apposito pulsante “Disconnetti” ovvero cancellare i cookie del browser web, annullando tutti i dati salvati dal browser.

QR ricevuto su WhatsApp

Se un  nostro contatto ci ha inviato in una chat WhatsApp un codice QR e non sappiamo come poterlo leggere, non dobbiamo di certo utilizzare un altro smartphone per inquadrarlo, ma basterà utilizzare una qualunque App gratuita disponibile sul Google Play Store.

Una di questa, è QR Droid, facile e intuitivo: per utilizzarlo, basta aprire lo Store dallo smartphone o dal tablet, cliccando sulla relativa icona a forma di freccia, andare nella barra di ricerca in alto e digitare QR Droid. A questo punto basterà cliccare sull’icona dell’applicazione (un robottino verde in un QR Code) e poi sul pulsante Installa/Accetto.

Dopo averla installata, avviamo l’applicazione pigiando sull’iconcina che apparirà nella schermata del nostro smartphone e clicchiamo sull’icona rappresentata da 9 quadratini (un QR Code stilizzato) in alto a destra, poi sul bottone (+) Di più. Selezionando la voce “Decodifica Immagine”, basterà indicare l’applicazione in cui è presente il QR Code, ad esempio Google Foto, la Galleria dove sono visualizzati tutti i file immagine presenti sullo smartphone e selezioniamo l’immagine QR da decodificare.

Una volta selezionata, QR Droid elaborerà i dati contenuti nel codice a barre bidimensionale inviatoci tramite WhatsApp (oppure attraverso il client mail o generalmente presente nelle cartelle del nostro smartphone) e mostrerà il contenuto del codice QR.

Se abbiamo problemi a individuare il QR Code che ci è stato inviato tramite chat di WhatsApp, allora apriamo la conversazione nella quale ci è stato inviato e scarichiamola sul device, avviando il download semplicemente cliccando sulla miniatura; se non è possibile farlo, selezioniamo l’immagine del codice tenendo pigiato il nostro indice su di essa e facciamo un tap sull’icona (…) in alto a destra, selezionando la voce Condividi e scegliendo un’applicazione per la destinazione e il salvataggio del file che poi andremo a decodificare tramite la procedura descritta di QR Droid.

Come Scannerizzare Codice QR WhatsApp su iPhone

Se, viceversa, possediamo un iPhone o un iPad, ossia un device dove è installato il sistema operativo iOS, possiamo utilizzare il servizio WhatsApp Web in maniera similare e del tutto semplice.

Basterà aprire un browser web (es. Chrome, Firefox, Safari, Edge, Internet Explorer, Chrome, etc) sul computer in cui vogliamo usufruire del servizio di chat istantanea on line e navigare fino all’indirizzo www.whatsapp.com cliccando poi sulla voce WhatsApp Web in alto.

Una volta fatto questo, saremo reindirizzati nella pagina dove sono indicate le istruzioni per consentire l’utilizzo sul PC dell’App e, a fianco, è presente il QR Code scansionabile; basterà prendere in mano il device con il simbolo della mela morsicata, aprire l’App WhatsApp e selezionare la scheda “Impostazioni” presente in basso a destra. In seguito basta un tap con il dito sulla voce WhatsApp Web/Desktop e selezionando “Scannerizzare il codice QR” si aprirà una schermata sullo smartphone dove potremo, dopo aver dato il consenso all’utilizzo della fotocamera da parte dell’App e cliccato sul bottone “Ok, ho capito”, scannerizzare il QR Code visualizzato sullo schermo del nostro Pc al fine d’associare il dispositivo al computer Windows o macOS. Dovremo sempre cercare d’inquadrare in modo idoneo il codice QR, ponendoci alla distanza giusta e aspettando che la fotocamera dell’iPhone o dell’iPad metta a fuoco il QR Code all’interno del riquadro luminoso.

Anche per iPhone e iPad vale lo stesso discorso fatto in precedenza con Android: lasciando la spunta all’opzione “Resta connesso” sotto al codice QR, potremo si risparmiare tempo non dovendo associare di nuovo il device al Pc, ma chiunque metterà mano al nostro Pc associato potrà visualizzare le nostre conversazioni e agire in nostra vece, con possibili conseguenze lesive della privacy.

E’ possibile sempre disassociare il servizio WhatsApp Web, cliccando sulla voce Disconnetti presente nel servizio usufruibile da Personal Computer (iMac) o da Netbook ovvero MacBook oppure cancellando i cookie dal browser web (perdendo, in questo caso, non solo i dati relativi alla connessione, ma anche tutto il resto).

QR ricevuto su WhatsApp

Se ci è stato inviato in una conversazione WhatsApp un codice QR sul nostro device sul quale è installato il sistema operativo iOS e vogliamo decifrarlo, dobbiamo installare una App che sia in grado di elaborare i dati contenuti nel codice stesso, decriptandolo e rendendoli fruibili.

Basta aprire lo Store digitale di Apple, denominato App Store (icona con lettera “A” su sfondo azzurro), selezionare la scheda Cerca in basso a destra e cercare l’applicazione gratuita QR Code Reader by Scan. Una volta individuata la App che cerchiamo, raffigurata da un’icona rappresentante un QR code grigio con una linea rossa al centro e scaricarla e installarla sullo smartphone o sul tablet cliccando sul pulsante Ottieni/Installa. A tal fine potrebbe essere necessario effettuare l’accesso all’ID Apple grazie alla password o al servizio Touch ID, grazie al quale basterà l’impronta digitale.

Una volta installata, avviamo la App QR Code Reader by Scan cliccando su di essa e diamo il consenso all’accesso dell’applicazione alla parte hardware della fotocamera e, facoltativamente, alla posizione GPS; in seguito facciamo tap sull’icona della foto presente in alto e diamo il consenso per l’accesso ai file immagine e alle librerie conservate sull’iPhone, selezionando l’immagine QR Code da scannerizzare. IL QR Code sarà presente perché tutte le immagini ricevute anche su WhatsApp vanno nella Galleria di iOS.

Dopo pochi secondi, il contenuto del QR Code dovrebbe essere codificato e visualizzato a schermo, con la possibilità di usufruire di tutte le azioni connesse (ad esempio andare su un sito se si tratta di un link, etc.). Se il QR Code non è presente nella Galleria o non riusciamo a ritrovarlo, basta aprire WhatsApp sull’iPhone e visualizzare la chat dove ci è stato inviato, pigiando l’icona della freccia in basso per il download sulla miniatura dell’immagine.

Alternativamente, se non è presente l’iconcina indicata, basta selezionare il QR Code toccandolo per alcuni secondi per poi condividerlo con apposita icona (quadrato con freccia al suo interno) presente in basso a sinistra e selezionando “Salva”.

Altri Sistemi Operativi

Anche se oramai altri sistemi operativi su device mobile non sono molto utilizzati, esistono comunque versioni vecchie di WhatsApp che ancora funzionano sui sistemi alternativi ad Android e iOS, ad esempio Windows 10 Mobile, Nokia S60, Nokia S40 E BlackBerry OS; il sistema operativo Windows 10 Mobile è l’unico tra questi che ancora gode di aggiornamenti piuttosto costanti ed è disponibile all’uso.

Se utilizziamo un device con installato uno di questi sistemi alternativi, allora apriamo WhatsApp Web sul nostro Pc Windows o macOS, sul Netbook o Airbook attraverso un browser web all’indirizzo www.whatsapp.com e clicchiamo su WhatsApp Web in alto. Seguiamo poi le istruzioni presenti nella pagina, dove è presente anche il QR Code da scansionare per utilizzare il servizio di messaggistica sul personal computer e associare il nostro smartphone al servizio on line su Pc.

In base al sistema operativo installato, dovremo:

  • Windows 10 Mobile. Nel caso del sistema operativo mobile di Bill Gates, basterà aprire l’App, cliccare sul pulsante (…) in basso a destra e selezionare WhatsApp Web. In seguito servirà scansionare il QR Code.
  • Nokia S40. Apri l’App, scorri con il dito o con le frecce lo schermo verso l’alto e seleziona la voce cercata, WhatsApp Web; inquadra poi il codice QR presente sul monitor del PC fisso o di quello portatile.
  • Nokia S60. La procedura è piuttosto semplice: basta accedere all’App, andare sulla voce Menu e selezionare la voce WhatsApp Web per poi scannerizzare il codice presente sullo schermo del PC.
  • BlackBerry. Per questo sistema operativo, al fine d’associare il dispositivo alla funzionalità web, basta aprire WhatsApp, andare su Chat, poi Menù e in seguito WhatsApp Web e dopo scansionare il codice con la fotocamera.
  • BlackBerry 10. Se vogliamo associare l’App WhatsApp installata su questo sistema operativo, basta aprirla, scorrere lo schermo fino alla fine e selezionare la voce desiderata WhatsApp Web, dopodiché proseguire inquadrando il QR Code.

Se abbiamo installato uno di questi sistemi operativi e vogliamo decodificare un QR Code che ci è stato inviato in una chat WhatsApp, dovremo necessariamente scaricare e installare una delle numerose App disponibili per la scansione e la lettura dei codici QR presenti sul nostro smartphone.

Come Gestire Accessi WhatsApp Web

Come abbiamo già accennato nei capitoli precedenti, la gestione degli accessi su WhatsApp web, una volta associato il programma di messaggistica istantanea al nostro personal computer fisso o portatile Windows o Apple (macOS) è molto importante per la nostra privacy. Dovremo controllare di tanto in tanto il Log dove sono annotate tutte le attività d’accesso, magari accorgendosi di eventuali attività non autorizzate, ipotesi remota, ma non del tutto escludibile, soprattutto se associamo diversi dispositivi.

Per verificare questa lista, basta avviare l’applicazione di WhatsApp sul device mobile e, nel caso di Android, cliccare sull’icona (…) in alto a destra e poi sulla voce WhatsApp Web; viceversa, se utilizziamo un iPhone o un iPad, basterà andare nella scheda Impostazioni presente in basso e poi selezionare WhatsApp Web/Desktop.

Una volta fatto questo, sarà consultabile tutta la lista delle sessioni di WhatsApp Web/Desktop aperte, ovverossia tutte le associazioni presenti, tutti i computer associati. Per disassociarli basterà cliccare sulla connessione del terminale che vogliamo chiudere e dare conferma con il pulsante Disconnetti, nel caso di Android; viceversa, se possediamo un iPhone, una volta individuate le connessioni da chiudere, basterà effettuare uno swipe (slittamento con l’indice appoggiato) da destra a sinistra, cliccando sul pulsante Disconnetti presente a lato.

Esiste anche un’alternativa molto più radicale: possiamo chiudere tutte le sessioni aperte di WhatsApp Web/Desktop semplicemente pigiando sulla voce omonima “Disconnetti da tutti i computer” e confermando poi la scelta. In questo caso tutti i computer saranno disassociati e occorrerà ripetere la procedura per utilizzare nuovamente l’Applicazione su un pc fisso o portatile.

Site Footer

Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi