WhatsApp: come fare per consumare meno memoria

WhatsApp come fare per consumare meno memoria

Il problema principale dell’applicazione di messaggistica istantanea più utilizzata al mondo rimano lo stesso: il consumo dello storage eccessivo ai danni della memoria dell’app stessa. Come fare dunque per ridurre lo spazio di memoria occupato e liberare nuovo storage all’interno di WhatsApp?

E’ tuttavia fondamentale precisare che WhatsApp non si presenta come un’applicazione a grande consumo ma che, nel corso del lungo periodo, potrebbe comunque arrivare a pesare sullo stato della memoria dello smartphone.

Non tutti gli utenti possono utilizzare una memoria esterna MicroSD, mentre altri preferirebbero conservare la maggior parte dei propri dati interni. Quali sono gli accorgimenti da seguire in questo caso? Ad occupare troppa memoria interna sono gli utilizzi fatti dell’app WhatsApp intesi soprattutto alla ricezione di GIF, video, fotografie, audio che andranno ad occupare lo storage del proprio dispositivo mobile in assenza di un’eliminazione dettagliata.

Uno dei consigli più accreditati rimane quello di provvedere alla cancellazione degli allegati non necessari all’interno delle singole chat, spesso ignorati o dimenticati dagli utenti, che andranno ad accumularsi inevitabilmente sullo stato dello storage disponibile del proprio smartphone.

Un sistema alternativo, ma ben più drastico, consiste nel disinstallare e reinstallare nuovamente l’applicazione di WhatsApp, facendo tabula rasa di tutti i file presenti in modalità temporanea all’interno dell’app stessa.

In questo caso si dovrà eseguire un backup temporaneo delle applicazioni presenti sul proprio dispositivo mobile al fine di non perdere tutti i dati presenti. In alternativa si potrà accedere alle impostazioni di WhatsApp per rimuovere la spunta sul salvataggio automatico degli allegati in arrivo che andranno inevitabilmente ad interessare la memoria totale.

Rinunciando a tale spunta si potranno così salvare solamente gli allegati considerati più essenziali, tralasciando la montagna dei file non necessari compresi in video, audio, immagini, GIF animate, ecc, che molto spesso rischiano di invadere e affollare l’applicazione di WhatsApp.

Attraverso uno dei metodi esposti si potrà utilizzare l’app di WhatsApp in modo del tutto consapevole, risparmiando spazio sulla memoria.