USPS Italia, Come Rintracciare un Pacco Spedito con USPS e chi Consegna

USPS Italia, Come Rintracciare un Pacco Spedito con USPS e chi Consegna

Cos’è

L’U.S.P.S. è un acronimo (United States Postal Service) che identifica il servizio storico postale e di consegna presente negli Stati Uniti e in grado di servire numerosi altri paesi nel mondo, Italia compresa.  Conosciuto anche come Post Office, Postal Service o U.S. Mail, rappresenta un’agenzia adesso indipendente, ma la sua natura e la sua storia affianca spesso quella del Governo Centrale.

Le radici del servizio postale negli Stati Uniti sono molto antiche: risalgono al febbraio del 1692 su concessione del Re e della Regina inglese per consentire le comunicazioni a chi lavorava nelle piantagioni coloniali, consentendo anche i pagamenti e lo scambio di denaro dietro un corrispettivo.

La fondazione vera e propria di una struttura postale come organizzazione, risale al 1775, prima ancora della Dichiarazione d’indipendenza; il collegamento diretto tra questo servizio e il governo, parimenti a quello che avevamo noi in Italia, era iscritto nella stessa Costituzione degli Stati Unit che autorizzava, in base all’articolo 1 “… a fondare un ufficio postale…” e il primo direttore generale fu Benjamin Franklin.

All’inizio si chiamò USPOD (United States Postal Office Department) e i primi dipendenti furono reclutati tra gli attivisti e i sostenitori del partito al Governo, quindi si trattava di figure non proprio formate, né professionisti.  L’ampliamento della rete distributiva fu continuo ed esponenziale, passando dall’utilizzo della Ferrovia per le consegne grazie alla creazione del Railway Mail Service nel 1869: in questo periodo i postini addetti presenti su carri ferroviari specifici, riuscivano a movimentare e smistare la posta prima di giungere nelle varie stazioni dove le lettere e le altre missive andavano consegnate, diminuendo quasi a zero il tempo necessario durante la fermata.

In seguito la distribuzione postale riuscì a raggiungere anche i paesini rurali più remoti del territorio statunitense nel 1896 e il volume aumentò notevolmente quando si poterono spedire i pacchi, all’inizio del 1913. Dopo il primo conflitto mondiale, nel 1918, l’ammodernamento del servizio seguì l’assunzione di una nuova modalità distributiva, quella aerea, con l’istituzione della posta via cielo (U.S.A.A.S.) : l’ufficio assunse e acquistò velivoli utilizzati durante il conflitto destinandoli a quest’uso. Grazie a questa modalità, furono consegnate circa 49 milioni di lettere nei tanti anni d’impegno, ma nel 1975 a livello locale e nel 1995 a quello internazionale, questo servizio fu sostituito dalla tariffa postale First Class Mail.

Nel 1971 abbiamo l’U.S.P.S. come lo conosciamo tuttora; grazie al Postal Reorganization Act, il Governo trasformò l’amministrazione postale americana rendendola indipendente e disgiunta dall’attività politica del paese.  Purtroppo negli ultimi anni, la digitalizzazione e l’uso massivo di strumenti come le e-mail ed Internet, nonché la crescita di operatori privati come UPS e FEDEx, hanno obbligato U.S.P.S. a rivedere la propria offerta commerciale, sempre però rimanendo fedeli ai principi filosofici di professionalità, efficacia ed efficienza della propria azione: sono nati nuovi prodotti e servizi disponibili ai clienti e si sono ridotti i costi ordinari, automatizzando i processi, ottimizzando le rotte, etc.

USPS è molto nota e importante anche perché gestisce, affiancando il Dipartimento della Difesa, i servizi postali per i militari statunitensi presenti in tutto il Globo: gli istituti competenti sono l’ Army Post Office che distribuisce pacchi e missive ai componenti dell’Esercito e dell’Aviazione, mentre la Fleet Post Office riguarda la distribuzione alla Marina, al Corpo dei Marines e ai dipendenti della Guardia Costiera.

La sede centrale di USPS si trova a Washington D.C. e gli impiegati di questa imponente struttura, seppur soggetti a tagli negli ultimi anni, sono quasi 640.000.

Come Spedire un Pacco, una Lettera o una Raccomandata con USPS

Se vogliamo spedire una lettera, un pacco o una raccomandata, sia semplice, sia con ricevuta di ritorno, possiamo sfruttare i servizi di USPS, molto efficienti e anche differenti rispetto a quelli che conosciamo (Poste Italiane, SDA, o i privati DHL, Bartolini, GLS, etc.). Potremmo spedire le nostre missive o eventuali oggetti e documenti anche molto importanti, non solo negli USA, ma anche in tutto il mondo e, in particolar modo, ai militari americani presenti in tutto il mondo, se abbiamo rapporti di parentela, di affinità o di amicizia con questi.

USPS dà la possibilità di tracciare il pacco o la lettera e di sapere sempre a che punto è la nostra spedizione, nonché i luoghi con le date di riferimento dello status di una consegna;  purtroppo è necessario, se siamo noi il destinatario, che il mittente abbia acquistato questo particolare servizio di tracciabilità messo a disposizione da USPS, altrimenti non potremo verificare l’effettiva posizione della nostra spedizione. Se abbiamo acquistato tramite negozio on line e il metodo di spedizione scelto è USPS, potremo essere o no in grado di tracciare la merce se il mittente ha acquisito questo servizio. Specialmente quando si tratta di spedizioni internazionali, soggette a problematiche spesso legate ai servizi doganali, potrebbe essere molto utile sapere dove si trova il nostro prodotto e chi lo consegna alla fine del percorso o se bisogna assoggettarsi a particolari normative vigenti nello stato di destinazione (pensiamo, ad esempio, all’applicazione dell’I.V.A. richiesta per molti prodotti provenienti da stati esteri).

Come Rintracciare un Pacco

Pe rintracciare un pacco o una lettera che siano stati spediti con il servizio postale statunitense molto competitivo, USPS, basta un semplice computer(con sistema operativo Windows o MacOS) o uno smartphone oppure un tablet e una connessione stabile a Internet; potremo controllare e rintracciare semplicemente la spedizione con molta facilità, senza il bisogno di essere dei geni del pc.

Basta aprire un web browser (Internet Explorer, Edge, Chrome, Mozilla, Safari, Opera, etc.) e collegarsi al sito web istituzionale USPS all’indirizzo www.usps.com, per poi dirigersi alla sezione Track a Package dove troveremo una casella: all’interno di questa va inserito il codice di spedizione che di solito si trova sotto o accanto il numero della transazione sulla ricevuta di avvenuto pagamento. Essendo un codice alfanumerico composto da massimo 10 cifre, andranno digitate tutte nel modulo. Dopo averlo digitato correttamente,  basterà cliccare sul bottone Find e visualizzeremo a schermo lo status della spedizione.

Se chi ha effettuato la spedizione USPS è ricordo al servizio di Delivery Confirmation (il nostro Avviso di Ricevimento), possiamo utilizzare il servizio di tracking on line per verificare l’avvenuta consegna del nostro pacco o della nostra lettera al destinatario voluto, sempre inserendo il numero di tracking descritto on line nella stessa pagina. Inoltre, ad avvenuto recapito, il mittente riceverà in seguito una cartolina materiale sulla quale sarà riportata la data, il CAP e l’orario di consegna con la firma obbligatoria (se acquistiamo il Servizio di Signature Confirmation, fondamentale se spediamo una raccomandata) di chi prende in carico il bene postale (sia esso il titolare o un delegato di questo). Il servizio di Delivery Confirmation prevede l’applicazione di un lieve sovrapprezzo ed è disponibile per i prodotti postali USPS denominati Express Mail, Priority Mail, First-Class Mail e la spedizione dei pacchi. Purtroppo per il prodotto USPS Priority Mail Internation Flat Rate corrispondente alla nostra posta prioritaria e per gli altri servizi internazionali a tariffa fissa, non è possibile utilizzare la tracciabilità e potremo perdere la nostra spedizione, quindi il consiglio è sempre quello di utilizzare prodotti compatibili con il servizio.

Etichetta Elettronica

Quando spediamo o riceviamo un pacco distribuito da USPS, sarà bene verificare bene la ricevuta originale di spedizione, l’eventuale assicurazione del contenuto con l’etichetta presente e l’imballaggio esterno che identifichi in modo intellegibile il mittente e il destinatario della spedizione. Tutto deve essere a posto, senza manipolazioni di sorta e predisposto a regola d’arte. Se si dovesse ricevere della merce danneggiata, è opportuno documentare le condizioni sia del pacco prima di aprirlo, sia del prodotto danneggiato scattando foto che poi invieremo all’assistenza di USPS. All’interno del pacco potremo e dovremo trovare, nel caso di merce acquistata on line, anche la fattura di vendita o altro documento comprovante la transazione e/o eventualmente una dichiarazione rilasciata dal venditore sul valore contenuto nel pacco.

Posta Certificata

Per i pacchi è possibile richiedere da parte del mittente, la ricevuta di ritorno, la cosiddetta Certified Mail, comprovante la consegna del pacco ed è possibile usufruire di uno strumento on line molto interessante: l’etichetta elettronica che ci sarà inviata tramite e-mail facendo relativa richiesta sul portale web USPS. La posta certificata richiede che al momento della consegna, il destinatario firmi e questa firma viene conservata grazie al servizio stesso.

Registered Mail

Come anticipato in precedenza, possiamo verificare la consegna del pacco o della lettera direttamente on line, sempre grazie allo strumento presente sul sito web istituzionale USPS: se scegliamo la posta registrata, chiamata Registered Mail, potremo anche monitorare i tentativi di consegna non riusciti dei pacchi.

Assistenza Clienti

Oltre lo strumento on line, è possibile chiamare il numero telefonico USPS  1-800-222-1811, fornendo il numero di spedizione e avremo tutte le informazioni desiderate; se il pacco USPS dovesse avere come destinazione l’Italia, dobbiamo essere consapevoli dei tempi di consegna superiori al normale perché saranno controllati alla dogana, istituto nel quale gli addetti si occuperanno di controllare e sdoganare appunto merce e materiali provenienti da Stati che non sono Europei.

Al fine di ridurre questo tempo di latenza, consigliamo di chiamare il numero verde di Poste Italiane, 803 160 qualche giorno dopo l’invio dagli Stati Uniti d’America per chiedere informazioni o ricevere indicazioni riguardo procedure e iter necessari allo sdoganamento e alla consegna della merce in Italia (il fax o l’email al quale inviare i documenti, ad esempio).

Site Footer

Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi