Esauriente Salute Urinare Poco cause e rimedi

Urinare Poco cause e rimedi

Urinare Poco cause e rimedi

I disturbi di una corretta minzione urinaria si ricollegano a disturbi del tratto vescicale, oppure a specifiche patologie in grado di rallentare il normale processo fisiologico che spinge ogni soggetto a recarsi al bagno.

Tra i sintomi più riscontrati si trova una diminuzione visibile del flusso di urina, indebolita e irregolare, oltre alla sensazione psichica di non aver completamente svuotato la vescica attraverso la minzione.

Allo stesso tempo potrà verificarsi un ritardo dell’effettiva fuoriuscita dell’urina rispetto allo stimolo della minzione, un disturbo che può aggravarsi fino alla completa e totale inibizione della minzione stessa, sfociando in una ritenzione idrica grave.

Urinare poco: possibili Cause

Le cause di una minzione rallentata possono essere diverse e variare a seconda dello stato di salute fisico del soggetto, delle eventuali patologie correlate, oppure delle possibili malattie delle quali non si era a conoscenza prima dei sintomi.

In seguito ad interventi chirurgici alla vescica sarà invece normale riscontrare una riduzione dell’urina, così come in stato di gravidanza e in conseguenza al parto, in presenza di forme tumorali alla prostata, patologie interessanti i nervi, oppure all’utilizzo di alcune categorie di farmaci.

Urinare poco: Diagnosi possibili

La prima diagnosi avviene generalmente in “fai da te” in quanto, il soggetto stesso, sarà in grado di verificare intuitivamente e visivamente una riduzione dell’urina attraverso il normale processo di minzione.

I successi esami diagnostici si renderanno necessari al fine di evidenziare una possibile ritenzione ostruttiva urinaria dovuta all’ingrossamento della prostata, l’eventuale presenza di calcoli e di conseguente restringimento dell’uretra.

Successivamente un’ulteriore diagnosi potrà evidenziare una ritenzione idrica non ostruttiva, dovuta ad una iperreflessia detrusoriale, che si potrà estendere ad una  dissinergia vescico-sfinterica, ovvero una disfunzione tra “cervello e vescica”, oppure una riduzione d’estensione del pavimento pelvico.

Urinare poco: tutti i possibili Rimedi

In presenza di uno stato di salute senza particolari o gravi patologie si potrà ricorrere ad alcuni rimedi del tutto naturali al fine di incrementare la minzione giornaliera.

Alimentazione: si dovranno evitare tutti gli alimenti ricchi di sale, come gli insaccati, i prodotti confezionati di origine industriale, gli snack, come anche i cibi ricchi di grassi ad esempio i dolci, salse, farine, preparati elaborati, creme, ecc. La digestione lunga e lenta di questi particolari alimenti ridurrà la minzione urinaria mentre evitare l’utilizzo del sale e delle cotture elaborate potrà favorire un miglioramento, attraverso un corretto apporto di fibre e acqua.

Rimedi per scarsa minzione dovuta a disturbi alla prostata:  si potrà aumentare la minzione urinaria servendosi di alcuni rimedi fitoterapici, come le bacche di Serenoa e l’uva ursina.

Aromaterapia: utilizzare degli oli essenziali, come il ginepro, da assumere in poche gocce all’interno di un bicchiere d’acqua, potrà migliorare lo stato della minzione urinaria.

Medicina cinese tradizionale: volendo optare per tale rimedio si dovranno introdurre, sotto la guida di un esperto professionista, degli aghi in direzione di precisi punti della pelle oppure attraverso una pressione in alternativa.

Attività fisica: alcuni esercizi come lo yoga e camminare in punta di piedi, oppure ancora dormire assicurandosi di mantenere i piedi più sollevati rispetto al resto del corpo potrà rivelarsi efficace.