Esauriente Economia Truffe PostePay e carte di credito: tutto ciò che occorre sapere

Truffe PostePay e carte di credito: tutto ciò che occorre sapere

Truffe PostePay e carte di credito tutto ciò che occorre sapere

Le truffe online risultano in continuo incremento riferite soprattutto alle carte di credito e alle prepagate come la Postepay. Ma come fare per correre ai ripari e proteggere i propri dati sensibili e il proprio credito?

Il modo migliore per evitare le diverse truffe attualmente in circolazione consiste nel tenersi alla larga dal Phishing, allo stesso modo dai messaggi fake via email, SMS, via telefonica.

Come sempre viene ripetuto, sia da parte degli istituti bancari, che dalle stesse Poste Italiane, i vari servizi e criticità non saranno mai inviati per via telematica accompagnati dalla richiesta di un inserimento dei dati sensibili come password relative al proprio account e conto online. Qualsiasi problematicità riscontrata sarà pervenuta via telefonica e successivamente risolta presso una delle filiali disponibili sul territorio dell’utente intestatario.

Tuttavia, odiernamente, sono ancora in molti a cadere nella trappola dei messaggi fake, rilasciando inconsapevolmente i propri dati sensibili e le credenziali di accesso ai propri conti credendo di interagire con lo staff ufficiale dei propri servizi.

A tal proposito, sia Poste Italiane che i diversi istituti bancari, dispongono di un’area apposita all’interno dei proprio siti web ufficiali dove reperire tutte le informazioni necessarie in merito alle diverse truffe e ai messaggi o alle chiamate fake.

Un vero addetto ai servizi postali, come l’impiegato della banca, non richiederà mai e in alcun caso, il rilascio di password o codice PIN attraverso email, messaggi su smartphone, via telefonica al proprio cliente, preoccupandosi di fissare un appuntamento fisico.

In ragione di tali precisazioni non si dovrà mai cliccare su alcun link esterno richiedente un cambio o una modifica relativa ai propri dati, procedendo all’eliminazione del messaggio di posta o alla sua segnalazione tramite il sito ufficiale di Poste Italiane o dell’istituto bancario.

Periodicamente, soprattutto per gli utilizzatori delle carte di credito online, sarà necessario eseguire i vari aggiornamenti disponibili online resi disponibili dalle aziende produttrici dei software.