Esauriente Salute Terza Età: 4 consigli per mantenersi in forma e in salute

Terza Età: 4 consigli per mantenersi in forma e in salute

La giovinezza non è più solo una questione di età: si può essere giovani anche a dispetto della carta d’identità; del resto, si incontrano molti settantenni e ottantenni che effettivamente confermano questa tesi. Qual è l’elisir di eterna giovinezza? È molto semplice: condurre una vita sana, con un’alimentazione corretta e una regolare attività fisica. Sanitair, centro specializzato in ausili ortopedici e sanitari, fornisce quattro consigli utili per mantenersi in forma e in salute anche durante la terza età.

  1. Regolare l’apporto calorico quotidiano

Partiamo da uno degli aspetti più importanti per far tornare (seppur metaforicamente) indietro le lancette dell’orologio e avere un fisico giovane e una salute di ferro: l’alimentazione. A cominciare dall’apporto calorico giornaliero, che deve essere di poco inferiore a quello di un uomo o di una donna nella piena maturità. Ad esempio, se per una donna di 30 anni si consiglia un apporto di circa 2.000 calorie al giorno, per una donna di 70 sarà ridotto a circa 1700 e per una signora over 75 a 1500. Questo perché, anche nei migliori casi, l’attività fisica è comunque minore e di conseguenza è importante non sovraccaricare il fisico con energie in eccesso.

  1. Mangiare gli alimenti che ci fanno bene

Per mantenersi giovani e in salute occorre non solo riequilibrare l’apporto calorico quotidiano, ma anche mangiare cibi sani e genuini. Ad esempio, è preferibile la carne bianca e magra a quella rossa, perché permette di assimilare proteine, calcio e ferro senza aumentare i rischi cardiovascolari. Altro must del menu degli over 60 è il pesce, ricco di Omega 3, proteine e fosforo. I formaggi sono concessi, anche se è meglio prediligere quelli magri e freschi, mentre largo spazio a legumi, frutta, verdura, semi e frutta secca. Arricchire una semplice insalata con una mela croccante, un paio di noci e una manciata di sementi (per esempio semi di zucca) è un ottimo modo per nutrirsi in modo equilibrato, senza rinunciare al gusto.

È inoltre consigliabile preferire i cibi integrali, che forniscono l’energia necessaria all’organismo e sono un’ottima fonte di fibra, ferro, minerali e vitamine. Meglio invece ridurre il consumo di zuccheri, salumi e formaggi stagionati, che dato il loro elevato contenuto di grassi e sale potrebbero favorire disturbi come ipercolesterolemia e ipertensione. Anche l’alcol va moderato, il che non significa privarsi di un bicchiere di vino in compagnia, ma semplicemente fare attenzione a non sovraccaricare il fegato con un eccesso di bevande alcoliche.

  1. Stabilire una dieta e rispettarla

Un altro utile suggerimento per vivere al meglio la terza età consiste nello stabilire una dieta e cercare il più possibile di rispettarla, anche per quanto riguarda i tempi e le modalità di assunzione dei diversi pasti. È infatti preferibile mangiare sempre alla stessa ora, evitando snack fuori pasto, e prediligere una colazione abbondante a pasti invece più leggeri. Meglio anche variare il più possibile la dieta (pur scegliendo sempre alimenti sani e genuini) scegliendo i cibi più adatti all’apparato masticatorio, riducendo così il rischio di problemi digestivi.

  1. Svolgere una regolare attività fisica

Sembra incredibile, ma è sufficiente appena un’ora e mezza di esercizio fisico per prevenire ben 40 malattie croniche! È quanto emerso da un recente studio dell’American College of Sports Medicine riguardante gli anziani e lo sport, che evidenzia quanto sia importante svolgere una regolare attività fisica per migliorare la salute. Anche una semplice passeggiata giornaliera può apportare numerosi benefici, tra cui:

  • Aumento della massa muscolare e, di conseguenza, della tonicità del fisico
  • Riduzione del rischio cardiovascolare
  • Riduzione dei livelli di colesterolo nel sangue
  • Minore accumulo di grasso
  • Rallentato sviluppo di forme di disabilità

Tra le attività consigliate per gli anziani ricordiamo in particolare la camminata, lo yoga, la ginnastica posturale, il nuoto e il tai-chi: sport che non richiedono un particolare sforzo fisico ma allo stesso tempo permettono di mantenere in perfetta forma muscoli e articolazioni.

Non dimentichiamo infine che svolgere attività fisica fa bene anche all’umore, abbattendo il rischio di cadere in una malattia molto comune tra gli anziani: la depressione. L’esercizio fisico, invece, permette di scaricare la tensione muscolare, riducendo lo stress e stimolando la produzione di endorfine, sostanze responsabili della sensazione di benessere e, quindi, del buonumore.