Termostato WiFi: quale scegliere per risparmiare sulla bolletta energetica

Le case diventano sempre più smart e legate alle nuove tecnologie della domotica.

Tra le principali novità legate al mondo della domotica ci sono i termostati intelligenti, collegati attraverso la rete WiFi, apparecchi che con pochi e semplici passaggi consentono di regolare la temperatura della propria abitazione, anche quando si è fuori casa.

Scegliere un buon termostato è un presupposto importante per garantire un risparmio sulla bolletta energetica: grazie alle tecnologie di connettività, i dispositivi possono dialogare da remoto attraverso delle applicazioni dedicate, ottimizzando i tempi di accensione delle caldaie e migliorando il comfort domestico.

Sono disponibili sul mercato diversi modelli di termostati, ognuno con forma, colorazioni e funzionalità differenti; a garantire un interessante confronto e comparazione tra questi modelli ci pensa la landing di recensioni sul web, sito specializzato in test e recensioni di prodotti con l’obiettivo di rendere più agevole l’esperienza di acquisto.

L’aspetto fondamentale da prendere in considerazione per la scelta di un termostato WiFi è quello relativo alle funzionalità che include.

Per chi è fuori di casa tutto il giorno, basterà un modello che presenta la possibilità di accensione e spegnimento a distanza, preferendo un modello affidabile e che non abbia dei costi eccessivi.

Se invece la scelta ricade su un modello multifunzione, la scelta va ponderata in modo oculato perché i modelli disponibili sono davvero molti.

Ci sono apparecchi che dopo qualche giorno dalla loro installazione riescono a capire gli orari degli abitanti, attivando automaticamente la giusta temperatura e lo spegnimento e accensione dalla caldaia, altri che percepiscono anche le condizioni climatiche esterne al fine di regolare meglio l’ambiente interno.

Molti di essi possiedono anche la notifica, un’opzione utile in grado di capire la condizioni di caldaia e termosifoni e avvisare i proprietari per tempo quando c’è un problema di funzionamento o quando è opportuno predisporre modifiche impiantistiche.

Non ultima è la funzionalità di geofencing, che stabilisce la distanza da casa dei vari abitanti, impostando la corretta temperatura in base alla tempistica di rientro a casa.

Un altro aspetto importante nella scelta del termostato è la compatibilità, questi termostati per funzionare devono essere compatibili con il sistema operativo al quale deve connettersi: smartphone, tablet o di altro genere.

Per capire quale termostato acquistare dovrà essere verificata la compatibilità con l’impianto di riscaldamento, prendendo in considerazione le due principali categorie: autonomo o centralizzato.

Il riscaldamento autonomo è già dotato di termostato, quindi andrà sostituito quest’ultimo con uno intelligente, un’operazione semplice e veloce.

Chi abita in condominio e ha un riscaldamento centralizzato, dovrà cambiare le valvole di ogni termosifone con quelle intelligenti, operazione che può essere fatta anche da soli, facendo attenzione ad installare il tutto nel modo corretto.

Infine, la compatibilità del termostato deve essere garantita anche con il sistema di domotica che avete nell’abitazione, ma anche con i vari sistemi smart quali Alexa, Google Assistant, Apple Homekit oppure IFTTT.

Site Footer

Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi