Esauriente Attualità Stefano Cucchi, carabiniere imputato ammette il pestaggio

Stefano Cucchi, carabiniere imputato ammette il pestaggio

Stefano Cucchi, carabiniere imputato ammette il pestaggio

Un colpo di scena è avvenuto all’inizio dell’udienza contro cinque militari all’interno della vicenda del decesso del giovane geometra Stefano Cucchi.

Ad accusare i colleghi è stato il carabiniere Francesco Tedesco nei confronti di  Raffaele D’Alessandro e Alessio Di Bernardo. A rendere nota un’attività integrativa è stato il pm Giovanni Musarò.

Alessio Di Bernardo, Raffaele D’Alessandro e Francesco Tedesco risultano odiernamente imputati per omicidio preterintenzionale e abuso di autorità, mentre Roberto Mandolini di calunnia e falso, e Vincenzo Nicolardi di calunnia.

“Il 20 giugno 2018 Tedesco ha presentato una denuncia contro ignoti in cui dice che quando ha saputo della morte di Cucchi ha redatto una notazione di servizio. In sintesi ha ricostruito i fatti di quella notte e chiamato in causa gli altri imputati: Mandolini, da lui informato; D’Alessandro e Di Bernardo, quali autori del pestaggio; Nicolardi quando si è recato in Corte d’Assise, già sapeva tutto” ha spiegato il pm.