Esauriente Intrattenimento Sophia Loren, Biografia, Film dell’Attrice, Vita Privata

Sophia Loren, Biografia, Film dell’Attrice, Vita Privata

Sophia Loren risulta una delle attrici italiane più famose, fonte di ispirazione di un talento recitativo e di una bellezza senza ritocchi estetici. Sofia Villani Scicolone, in arte Sophia Loren, è nata il 20 settembre 1934 a Roma, figlia di Romilda Villani e di Riccardo Mario Claudio Scicolone.

A seguito di un incidente di guerra, che ferì Sophia al mento, la famiglia decise di trasferirsi a Napoli ospitata da lontani parenti. In seguito la famiglia si trasferisce a Pozzuoli dove la nonna di Sophia Loren apre un piano bar all’interno del quale anche l’attrice si ritrova a lavorare.

All’età di 15 anni Sophia Loren partecipa al suo primo concorso di bellezza, conquistando il primo premio in denaro, decidendo di far ritorno all’interno della capitale romana in cerca di successo insieme alla madre. Ritornata a Roma Sophia partecipa al concorso di bellezza Miss Italia del 1950 dove venne eletta Miss Eleganza, titolo creato appositamente per la sua bellezza fisica statuaria.

Successivamente Sophia affianca Corrado all’interno della conduzione della trasmissione radio ‘Rosso e Nero’. Nel 1951 Sophia Loren incontra il produttore Carlo Ponti. Grazie a Ponti Sophia prende parte ad importanti opere cinematografiche al fianco di Alberto Sordi, interpretando Cleopatra, in Due notti con Cleopatra di Mario Mattoli nel 1953, Carosello napoletano, Un giorno in pretura, nell’episodio Don Michele, Anna e il biliardo con Walter Chiari o Tempi nostri con l’attore Totò.

In seguito Sophia Loren ottiene diversi ruoli da protagonista in  L’oro di Napoli,  Peccato che sia una canaglia di Alessandro Blasetti, dove conosce Marcello Mastroianni e Vittorio De Sica con i quali, nel 1955, partecipa al film La bella mugnaia, commedia di Mario Camerini.

Nei lavori successivi Sophia Loren prende parte a Il segno di Venere, diretto da Dino Risi,  Pane, amore e…, con Vittorio De Sica, Tina Pica, insieme ai seguiti Pane, amore e fantasia e Pane, amore e gelosia.

In chiave drammatica Sophia Loren partecipa al film La donna del fiume, La fortuna di essere donna (1956), di Alessandro Blasetti. In seguito alla copertina sulla rivista Life del 1955 la Loren si avvia ad una carriera cinematografica internazionale.

Tra le opere di maggior successo si contano Il ragazzo sul delfino, diretto da Jean Negulesco prodotto dalla 20th Century Fox;Orgoglio e passione a fianco di Frank Sinatra e Cary Grant; Timbuctù con John Wayne; La chiave con William Holden, il western Il diavolo in calzoncini rosa; Un marito per Cinzia; ; Orchidea nera, del 1958, grazie al quale conquistò il primo David di Donatello e la Coppa Volpi alla Mostra del cinema di Venezia.

Sophia Loren si ritrova in Desiderio sotto gli olmi diretto da Delbert Mann; La ciociara, dividendosi tra produzioni italiane e Hollywoodiane. Sotto il ruolo della ‘Ciociara Cesira’ l’attrice conquista il Premio Oscar, la Palma d’oro a Cannes, il BAFTA, il David di Donatello e il Nastro d’argento.

Successivamente la Loren vola in Spagna per il colossal El Cid; nel Boccaccio ’70 nel ruolo di Zoe; nell’episodio La riffa, diretta da Vittorio De Sica; La miliardaria;  La baia di Napoli, con Paul Newman in Lady L e con Marlon Brando e Charlie Chaplin ne La contessa di Hong Kong.

Nel 1961 ottiene il ruolo da protagonista di Madame Sans-Gêne; nel 1963 è Ieri, oggi, domani ricevendo il David di Donatello come migliore attrice protagonista. Nel 1964 recita in Matrimonio all’italiana ottenendo una seconda nomination all’Oscar alla miglior attrice; in seguito prende parte a I girasoli.

Sophia Loren, sposata con Carlo Ponti, da alla luce Carlo Jr. nel 1968 ed Edoardo nel 1973, tornando sulle scene nel 1971 protagonista della commedia La mortadella di Mario Monicelli e de La moglie del prete, diretto da Dino Risi, nel 1974 in Il viaggio.

Negli anni ’80 per la televisione italiana partecipa a Sophia: Her Own Story tv-movie, Madre coraggio (1986), Mamma Lucia e il remake de La ciociara, Qualcosa di biondo (1984). Nel 1991 riceve il Premio Oscar alla carriera, nel 1994 prende parte al film Prêt à porter.

Nel 1995 partecipa a Jack Lemmon e Walter Matthau in That’s Amore – Due improbabili seduttori, mentre nel 2001 viene scelta come testimonial per la campagna pubblicitaria “L’ultima buona azione della Lira”.

Nel 2002 ottiene il ruolo da protagonista in Cuori estranei,  nel 2004 di Peperoni ripieni e pesci in faccia di Lina Wertmüller, prendendo parte anche a diverse fiction italiane e pubblicità. Nel 2010 ritorna in televisione con la serie La mia casa è piena di specchi, doppiando nel 2011 il film d’animazione Disney-Pixar Cars 2.

Nel 2015 Sophia Loren pubblica un’autobiografia dal titolo Ieri, oggi, domani. La mia vita, edita da Rizzoli, protagonista nel 2016 nella campagna pubblicitaria del profumo Dolce Rosa Excelsa di Dolce e Gabbana.