Semi di Zucca: proprietà, benefici e controindicazioni

Semi di Zucca proprietà e controindicazioni

I semi di zucca sono ricchi di proprietà, proprio come l’alimento d’origine dal quale provengono, in grado di apportare numerosi benefici all’organismo.

Rispetto alla facilità e alla scelta d’utilizzo in cucina della zucca, i semi appaiono più difficoltosi da introdurre nelle elaborazioni di un piatto, fatta eccezione per le insalate e il loro consumo singolo, oltre che alla tostatura.

Per introdurre i semi di zucca nel proprio regime alimentare si potrà optare per la tostatura appena citata che potrà avvenire in padella o all’interno del forno. Prima di procedere a tale tecnica sarà opportuno lavare accuratamente i semi, introducendoli in seguito all’interno di zuppe oppure nell’impasto per il pane.

Ma quali sono le proprietà e le controindicazioni dei semi di zucca?

 

Proprietà

Tra i benefici apportati dai semi di zucca troviamo la presenza degli Omega 3, ovvero i famosi grassi naturali utili per il controllo del colesterolo e del sistema cardiaco.

I semi di zucca stimolano il sistema immunitario grazie all’alta concentrazione di zinco, in modo tale da combattere e contrastare gli effetti di virus e raffreddori.

Rappresentano una fonte preziosa di magnesio, tanto che in un quarto di tazza si può trovare presente l’intera quantità di magnesio raccomandata giornalmente, alleato della salute cardiaca e dell’organismo.

Il magnesio contribuisce inoltre alla formazione delle ossa, dei denti, al rilassamento dei vasi sanguigni, al miglioramento delle funzioni intestinali, con un’azione preventiva su patologie come ictus e infarto cardiaco.

 

Benefici

Allo stesso modo dei mirtilli, i semi di zucca apportano innumerevoli benefici anche alle funzioni celebrali, rafforzando la memoria, rappresentando inoltre una fonte di proteine ad alta qualità.

La presenza di vitamine e sali minerali favorisce la rigenerazione delle cellule danneggiate, mentre il consumo dei semi di zucca è adatto anche ai più piccoli.

Contribuiscono alla salute della prostata maschile, prevenendo l’iperplasia prostatica benigna. Aiutano a combattere i classici sintomi dovuti al senso di pesantezza grazie al loro contenuto di carboidrati complessi e di fibre.

I semi di zucca sono noti anche per il loro contenuto di aminoacidi e il loro potere antistress naturale, ricchi di triptofano favoriscono il riposo del sonno, convertendo in serotonina e melanina l’aminoacido in questione.

La presenza di fitoestrogeni allevia i sintomi della menopausa femminile come mal di testa, le classiche vampate di calore e i dolori articolari. Detengono proprietà antinfiammatori e antisettiche, proprietà antifungine e antivirali.

 

Controindicazioni

Ma dopo aver elencato gli innumerevoli effetti benefici apportati all’organismo dai semi di zucca, quali risultano essere le possibili controindicazioni della loro introduzione all’interno del regime alimentare?

I semi di zucca non possiedono molte controindicazioni, ma l’importante in questo caso è non eccedere con le quantità di introduzione.

Gli eccessi potrebbero provocare dolori di stomaco, compromettendo l’assorbimento di altri alimenti e dando origine a mal di testa.

Inoltre, i semi di zucca, possiedono un alto contenuto di lipidi rispetto alla polpa e anche per tale motivo se ne sconsiglia un utilizzo ad alte quantità.

La quantità giornaliera consigliata è di 10 grammi, poiché il loro apporto energetico si divide in 446 calorie per ogni 100 grammi di prodotto.

Site Footer

Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi