Esauriente Salute Semi di Psillio, Benefici, Proprietà e come si usano per Dimagrire

Semi di Psillio, Benefici, Proprietà e come si usano per Dimagrire

Semi di Psillio, Benefici, Proprietà e come si usano per Dimagrire

I semi di Psillio derivano dai semi della Plantago ovata, una polvere preziosa per i processi intestinali grazie ai mucillagini presenti in grado di ridurre l’assorbimento degli zuccheri e dei grassi.

I semi di Psillio si rivelano quindi efficaci per contrastare naturalmente senza il bisogno di farmaci disturbi quali dissenteria o stipsi. L’aiuto dei semi di Psillio incrementerà quindi la perdita di peso in presenza di un’alimentazione ipocalorica e di una costante attività fisica.

I semi di Psillio sono anche denominati comunemente “erba delle pulci”, una pianta erbacea autunnale alta circa 50 centimetri con semi di colore rosso-bruno dall’aspetto lucido in grado di gonfiarsi tramite il contatto con l’acqua ricoprendosi di uno stato incolore di mucillagine.

La mucillagine in questione è caratterizzata dalla presenza di polisaccaridi di composizione chimica complessa similmente alla composizione delle fibre solubili alle quali apparitene. Tra le sue proprietà si ritiene che possa avere anche un effetto antinfiammatorio.

Semi di Psillio: caratteristiche specifiche

In presenza di un’assunzione dell’estratto di semi di Psillio l’intestino subirà un aumento del proprio contenuto senza però comprendere i relativi processi di fermentazione dovuto al rigonfiamento delle mucillagini.

Anche in antichità i semi di Psillio venivano ampiamente sfruttati come rimedio naturale contro la stipsi facilitando l’evacuazione delle feci stimolando anche la peristalsi. I semi di Psillio esercitano anche un effetto lenitivo e protettivo delle mucose intestinali, intervenendo anche nell’assorbimento dei grassi, del colesterolo e degli zuccheri a livello intestinale, utili anche in presenza della sindrome del colon irritabile.

L’azione del Psillio nel suo totale contribuisce quindi ad incrementare i processi da parte del metabolismo basale, favorendo l’eliminazione dell’adipe in eccesso in tempi più brevi rispetto alla sola azione promossa da uno stile di vita ipocalorico.

Tuttavia, nello specifico, i semi di Psillio risultano più adatti alle perdite di peso contenute entro i 3-5 chilogrammi in eccesso, rispettando un piano alimentare e un’attività fisica adeguata. Per attività sportiva non si intende necessariamente uno sport faticoso optando anche per semplici passeggiate di almeno 30 minuti al giorno a passo svelto.

I semi di Psillio aiuteranno a contrastare anche gli attacchi di fame nervosa, aumentando il senso di sazietà con una maggiore regolarizzazione dell’indice glicemico.

Le dosi di assunzione dell’estratto di Psillio vengono generalmente raccomandate in due volte al giorno accompagnate da abbondante acqua. Per ottenere un risultato più efficace è inoltre consigliabile assumere l’estratto dei semi di Psillio circa mezz’ora prima dei pasti principali in modo tale da lasciar agire le sue proprietà durante l’assimilazione dei grassi e degli zuccheri a tavola.

Nel caso della dissenteria invece i semi di Psillio aiuteranno i processi intestinali assorbendo più acqua, ristabilendo il corretto funzionamento dell’evacuazione delle feci, riequilibrando la flora batterica.

Come tutti i lassativi i semi di Psillio non dovranno essere assunti per un periodo eccessivamente prolungato nel tempo, dovranno essere indicati al proprio medico in presenza di terapie farmacologiche, non dovranno essere assunti dalle donne in stato di gravidanza e allattamento, mentre potrebbero scatenare anche reazioni allergiche nei soggetti predisposti.

L’apporto di acqua risulterà inoltre fondamentale onde evitare episodi di disidratazione potenzialmente dannosi per la salute dell’organismo. Alternativamente alle bustine in polvere i semi potranno essere assunti anche tramite l’alimentazione, ad esempio in abbinamento a yogurt e frutta fresca.