Rimedi Naturali Contro la Forfora, Cause e Soluzioni

Rimedi Naturali Contro la Forfora cause e soluzioni

Indice dei Contenuti

Cos’è

La forfora può trasformarsi in un fastidioso problema estetico per il quale sentirsi in imbarazzo di fronte alle persone in pubblico. La forfora non è altro che la classica patologia del cuoio capelluto che si presenta sotto forma delle classiche scagliette bianche, secche, spesso visibili, all’attaccatura del capello.

La desquamazione del tratto superiore dell’epidermide avviene in cicli regolari, ma quando la presenza delle scaglie bianche diventa eccessivamente prolifera allora si parla di forfora.

La forfora, in alcuni casi, può rivelarsi un chiaro segnale di dermatite seborroica che interessa sia il cuoio capelluto che la pelle del viso, il torace e il condotto uditivo, manifestandosi con arrossamenti tipici e desquamazione. Ma quali sono le possibili altre cause della forfora?

Cause

  • Stress
  • Predisposizioni
  • Eccessiva produzione di sebo
  • Secchezza del cuoio capelluto
  • Eccessiva produzione di sebo e Malassezia furfur e/o Malassezia globosa
  • Eccessivo ricambio delle cellule epiteliali
  • Alimentazione malsana
  • Eccessiva secrezione sebacea a causa degli ormoni androgeni
  • Allergie a prodotti come gel e lacca

La forfora può presentarsi maggiormente nei soggetti dai 12 ai 40 anni, con una rilevanza maggiore nei soggetti maschili, mentre si presenta decisamente meno frequente in bambini e anziani.

Rimedi Naturali

In presenza della patologia della forfora è consigliabile adeguare anche la propria alimentazione, eliminando gli alimenti ricchi di grasso e i cibi carenti di antiossidanti. Saranno quindi da preferire frutta e verdura e seguire alcune regole igieniche come:

  • Utilizzare shampoo e balsamo, nonché maschere, non aggressive
  • Evitare fenomeni che potrebbero accelerare la comparsa della forfora
  • Evitare lacche, schiume e gel
  • Evitare di far sudare in eccesso il cuoio capelluto

Prodotti lenitivi ed emollienti possono facilitare il distacco delle fastidiose squame bianche, attraverso un corretto impiego. Oltre a ciò può essere utilizzato:

  • Aceto di vino: oppure aceto di mele, da utilizzare sotto forma di impacco, prima di andare ad eseguire il lavaggio dei capelli.
  • Olio di semi di lino: saranno sufficienti poche gocce che andranno applicate direttamente sul cuoio capelluto, massaggiando la zona con i polpastrelli delle dita, prima di andare ad applicare lo shampoo.
  • Succo di limone e olio di oliva: questi due ingredienti uniti assieme in un impacco possono rivelarsi efficaci in presenza di forfora. Il cuoio però dovrà essere inumidito, mentre l’impacco dovrà essere lasciato agire per una mezz’ora almeno.
  • Argilla verde ventilata: viene applicata come un impacco classico da lasciar agire sul cuoio capelluto prima dello shampoo per trenta minuti.
  • Henné neutro: applicare un impacco di Henné neutro e acqua agirà contro la forfora, per un periodo di posa sul cuoio capelluto di almeno un’ora.
  • Ortica: si può applicare un infuso sul cuoio capelluto, lasciato agire per almeno 15 minuti, inserendolo in un contenitore spray.
  • Barbabietola: potrà essere bollita, filtrata e applicata sul cuoio per circa 20/30 minuti prima dello shampoo.
  • Olio essenziale di Tea Tree: è possibile reperire questo prodotto applicato spesso all’interno degli shampoo eco-biologici. Saranno sufficienti poche dosi per lavarsi i capelli proprio come si farebbe con uno shampoo tradizionale. I suoi estratti forti prevedono un utilizzo moderato, già sufficiente per l’azione benefica.
  • Gel Aloe: combatte anche il prurito e previene la formazione della forfora, applicato in poche gocce e massaggiando il cuoio capelluto per alcuni minuti prima dello shampoo.

Site Footer

Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi