Esauriente Economia Reddito di Cittadinanza, Di Maio: la misura sarà attuata nei prossimi mesi

Reddito di Cittadinanza, Di Maio: la misura sarà attuata nei prossimi mesi

Reddito di Cittadinanza, Di Maio la misura sarà attuata nei prossimi mesi

Il leader del Movimento 5 Stelle, il ministro del Lavoro Luigi Di Maio, ha rassicurato i cittadini intervenendo nuovamente sulla diatriba ancora aperta legata al reddito di cittadinanza, promettendone l’entrata ufficiale all’interno del programma governativo entro il decorso dei prossimi mesi.

“Il reddito di cittadinanza deve entrare nella legge di Bilancio. O c’è oppure c’è un grave problema per questo governo. Noi lo facciamo, agli italiani abbiamo fatto una promessa” ha spiegato Luigi Di Maio sotto l’intervista rilasciata al programma di Rai3 a Carta bianca.

Alla base delle problematiche sul reddito di cittadinanza la mancata reperibilità di tutti i fondi necessari in relazione anche alle richieste del Carroccio tra cui la riduzione delle somme corrisposte a persona e un ulteriore riduzione della tempistica.

Il Movimento 5 Stelle si è tuttavia dimostrato sempre contrario alle richieste del Carroccio, prevedendo l’entrata in vigore del reddito di cittadinanza entro l’arrivo delle prime mensilità del 2019, sotto la necessità di far leva sulle misure economiche del programma di Governo suddiviso in Lega e M5 Stelle.

“Se vogliamo tutelare prima gli italiani la prima cosa da fare è il reddito di cittadinanza” aveva dichiarato in precedenza  il vicepresidente della commissione Lavoro Davide Tripiedi, mentre sono state smentite le indiscrezioni a riguardo delle dimissioni di Tria.

I portavoce del Movimento 5 Stelle hanno inoltre sottolineato: “Accogliamo con grande soddisfazione le parole del ministro Di Maio che sottoscriviamo in pieno: il reddito di cittadinanza è una misura fondamentale per rilanciare questo Paese.

Sono 9 milioni le persone che vivono sotto la soglia di povertà, abbiamo un dovere verso queste famiglie. Attraverso una seria riorganizzazione dei centri per l’impiego, sarà possibile attivare percorsi di formazione, di riqualificazione e di reinserimento nel mondo del lavoro per tanti giovani e meno giovani che oggi vivono una condizione di sofferenza e incertezza.

Ci dispiace per tutti i detrattori, amici delle lobbies e sostenitori di politiche turbocapitaliste: il reddito di cittadinanza sarà nella legge di bilancio. Il Movimento 5 stelle mantiene le promesse”.