Reddito di Cittadinanza, come calcolare l’importo che ti spetta



L’importo del reddito di cittadinanza non sarà uguale per tutti. Non tutti quindi riceveranno 780€, c’è una formula che permetterà di calcolare qual è l’importo spettante.

Il reddito di cittadinanza verrà riconosciuto a tutti coloro che sono senza lavoro ma solo se rientrano nell’indicatore di povertà che è stato stabilito. Tale valore potrebbe cambiare a seconda che il beneficiario sia una persona single o che appartenga ad un nucleo famigliare come per esempio un genitore con figli.

Chiariamo quindi che il reddito di cittadinanza potrebbe non spettare ad un uomo single che percepisce uno stipendio da 2000€ al mese ma potrebbe invece spettare ad un uomo che, pur avendo lo stesso stipendio, ha a suo carico 5 figli. Nel primo caso non si può parlare di povertà, mentre nel secondo caso la questione potrebbe essere molto differente.

 

Formula per Calcolare Importo del Reddito di Cittadinanza

Il valore che ci permette di capire il livello di povertà per ottenere o meno il reddito di cittadinanza dipende dal numero dei componenti del nucleo famigliare.



E’ giusto chiarire che attualmente il decreto sul reddito di cittadinanza è ancora una bozza, ma questa, ora, prevede:

1 coefficiente per il capo famiglia

0,4 per ogni maggiorenne presente nel nucleo famigliare

0,2 per ogni minorenne presente nel nucleo famigliare

 

Altre regole per il calcolo: la somma dei coefficienti non potrà superare 2,1; moltiplicano per 6000€ si otterrà la base su cui andrà calcolato il reddito di cittadinanza.

 

Come Scalare Mutuo o Affitto

Se una famiglia vive in affitto o paga un mutuo sarà possibile scalare questo fattore dall’indice.

Esiste un’apposita formula che è così espressa: [(Reddito Massimo – Reddito del Nucleo Famigliare) + affitto annuo o mutuo annuo)] / 12 mesi.

L’affitto annuo massimo sarà pari a 3360€, il mutuo annuo massimo pari a 1800€.