Quota 100, Inps: “Folla all’interno degli uffici”



Le domande pervenute presso gli uffici dell’ente previdenziale dell’Inps hanno oltrepassato la soglia delle 5.500 presentazioni in brevissimo tempo, come riportato da TgCom24 e dalla maggior parte dei quotidiani principali.

A rendere note le domande pervenute per la richiesta del pensionamento tramite Quota 100 è stato il presidente del Consiglio di indirizzo e vigilanza dell’Inps, Guglielmo Loy, sottolineando: “tante persone si sono presentate nelle sedi per avere informazioni su quota 100 e reddito di cittadinanza”.

Nell’odierno non è stato ancora reso pubblico il simulatore specifico per il calcolo pensionistico in presenza dell’esito positivo e dell’accettazione della Quota 100, mentre ad accogliere positivamente le domande sono stati i vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini, prevedendo una maggiore reperibilità del lavoro da parte dei soggetti più giovani.

“Partenza sprint di quota 100, al secondo giorno già 5.000 domande” ha postato online attraverso il social network Twitter il ministro dell’Interno Matteo Salvini.



“Alla faccia di Fornero e Monti, gli italiani apprezzano. Smettiamola di ascoltare i menagrami. Con le uscite di quota 100 e lo sblocco del turn over si apriranno tantissime opportunità di lavoro per i nostri giovani. Parte il ricambio generazionale. I risultati si cominciano a vedere. E siamo solo all’inizio” ha invece postato il ministro del Lavoro Luigi Di Maio su Facebook.

La circolare emanata dall’Inps ha previsto una soglia minima anagrafica pari ad almeno 62 anni di età e 38 di contributi per l’accesso alla domanda di pensionamento con Quota 100 dal 1 Aprile prossimo.

In riferimento alla pensione anticipata scatta invece l’anzianità contributiva per la quale occorrerà presentare un numero di mensilità maggiori in relazione alla contribuzione versata.

La pensione anticipata, stando alla bozza di legge, prevederà  42 anni e 10 mesi per gli uomini e a 41 anni e 10 mesi per le donne contro le regolamentazioni precedenti fissate a  di 42 anni e 1 mese per gli uomini e 41 anni e 1 mese per le donne.