Esauriente Economia Quota 100: ecco i primi ‘fortunati’

Quota 100: ecco i primi ‘fortunati’

I primi passi mossi all’interno della pensione grazie alla quota 100 potranno essere mossi entro il 31 dicembre 2018 per i lavoratori che avranno maturato 40 anni di contributi versati uniti a 64 anni di età anagrafica, attraverso una proposta mossa dal professor Alberto Brambilla, direttore del centro studi di Itinerari Previdenziali e tecnico vicino al partito della Lega.

L’economista ha spiegato al quotidiano il Corriere: “La prima necessità è risolvere i problemi della legge Fornero. Fatto questo chiarimento ci sono due elementi pratici di cui tenere conto: nel prossimo mese di gennaio l”Inps non può ricevere in un sol colpo quasi 300 mila nuove domande di pensionamento, l”altro punto è che un meccanismo del liberi tutti costerebbe più di 7 miliardi di euro”.

Ai microfoni di RTL 102.5 il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha ribadito: “Quota 100 è 62 anni di età e 38 di contributi senza penalizzazioni. Questo l’impegno preso e lo porterò fino in fondo”.