Quante Calorie ci sono in un’Arancia

L’arancio si presenta come un albero da frutto appartenente alla famiglia delle Rutacee, un antico ibrido conosciuto da secoli, probabilmente frutto di un incrocio tra un pompelmo e un mandarino, in grado di crescere come specie autonoma odierna. L’arancio è stato importato come frutto all’interno dell’Europa solo nel XIV secolo, originariamente dalla Cina e dal sud est asiatico.

L’albero da frutto dell’arancio può raggiungere altezze consistenti fino a 10 metri, presentando foglie allungate presentando bacche denominate esperidi classificate all’interno della categoria degli agrumi. Dal punto di vista nutritivo le arance si presentano povere di calorie, integrando diverse proprietà benefiche e nutrienti. Le arance si presentano ricche di vitamina A e C, un’ampia parte delle vitamine del gruppo B. Per il fabbisogno giornaliero si raccomanda sempre di assumere un apporto di vitamina C pari a 2/3 arance, contribuendo a rafforzare il sistema immunitario, prevedendo sintomi influenzali e raffreddori, favorendo il rafforzamento delle ossa e dei denti, nonché la produzione di collagene.

Dal punto di vista nutrizionale le arance si adattano anche alle diete ipocaloriche, dimostrandosi parte integrante delle abitudini alimentare italiane secondo la maggior parte dei dati raccolti e pubblicati.

Calorie di un’arancia

Un’arancia pesa in media circa 120-150 grammi contenendo circa 50-65 calorie, arrivando a circa 85 calorie per due tazze di arance private della buccia. Un bicchiere di spremuta d’arancia contiene all’incirca 130 calorie, pari a 3 frutti, mentre un succo confezionato di origine industriale circa 105 calorie. Le dimensioni del frutto variano da 5 a 8 centimetri, variando di poco a livello calorico tra arance grandi e arance piccole. Le arance possono facilmente adattarsi anche ai regimi alimentari ipocalorici più ferrei, dimostrandosi ricchi di fibre indispensabili per il corretto funzionamento dell’intestino.

Esteticamente le arance si presentano compatte con una buccia robusta e generalmente liscia oppure porosa a seconda delle differenti specie. Le bucce meno spesso contengono una polpa più concentrata rispetto alle arance dalla buccia più porosa. Il raggiungimento della maturazione delle arance comporta anche un numero più elevato di antiossidanti rispetto ai frutti acerbi. La durata della conservazione delle arance fuori a temperatura ambiente e sotto refrigerazione del frigorifero si aggira intorno alle due settimane.

In cucina le arance possono essere consumate sia allo stato fresco a spicchi, sia all’interno delle insalate e delle diverse ricette. Il consumo ideale prevede circa 2/3 arance al giorno, sotto forma di spremuta o spicchi, senza alterare l’equilibrio della propria dieta alimentare. Il contenuto di vitamina C presente nelle arance favorisce l’assorbimento del ferro, dei grassi, dello zucchero e delle proteine nel sangue. L’assunzione corretta di fibre favorisce inoltre una prevenzione dal punto di vista di patologie quali diabete e l’arteriosclerosi, mentre la vitamina B favorisce i processi digestivi. Tra le diverse tipologie di arance si trovano le varianti dell’arancia amara, dolce, rossa. I valori nutrizionali per 100 grammi di prodotto comprendono:

  • Parte edibile: 80 g – 34 Kcal•
  • Proteine animali: 0 g
  • Proteine vegetali: 0,7 g
  • Carboidrati: 7,8 g
  • Grassi: 0,2 g
  • Fibre: 1,6 g
  • Ferro: 0,2 mg
  • Calcio: 49 mg
  • Vitamina C: 50 mg

Il succo di arancia rossa si dimostra un valido integratore alimentare sano e genuino, particolarmente utile in caso di gargarismi contro gengiviti e stomatiti.

Site Footer

Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi