Pulizia Intestinale, un’abitudine importante per eliminare le tossine

Pulizia Intestinale, un’abitudine importante per eliminare le tossine

L’eliminazione corretta delle feci permette all’organismo di liberarsi anche delle tossine e degli scarti in eccesso accumulati dall’organismo. Proprio per questo una corretta evacuazione diventa fondamentale per il benessere generale del corpo e dell’organismo.

Attraverso le feci si andranno ad eliminare anche i cibi che si sono depositati nell’intestino, in conseguenza di un’alimentazione malsana e sregolata.

Un intestino non ripulito può comportare diversi disturbi fisiologici molto fastidiosi, spesso causa di indisposizioni. Il 90% delle patologie del colon si riconducono proprio ad un intestino troppo spesso sporco.

Nei soggetti affetti da cattiva digestione possono accumularsi quantità di residui di alimenti particolarmente elevate che, all’interno dell’intestino, sono soggetti ai normali processi di fermentazione e putrefazione se non evacuati entri 1/2 giorni.

Rischi di un’Inadeguata Pulizia dell’Intestino

Quali rischi comporta una scarsa pulizia intestinale? Le tossine che si accumulano in questa zona finiscono per ritornare in direzione del fegato, per mezzo dell’aorta, entrando e diffondendosi nel circuito sanguigno.

Le conseguenze di una scarsa pulizia intestinale potrebbero sfociare in patologie croniche, correlate dai seguenti sintomi:

  • Diarrea o stipsi 
  • Gonfiore addominale
  • Irritabilità
  • Sbalzi dell’umore 
  • Macchie cutanee
  • Sistema immunitario debole 
  • Cattivi odori
  • Brufoli e punti neri
  • Mal di testa
  • Problemi di peso 
  • Perdita dell’appetito 
  • Stress
  • Insonnia
  • Stati ansiosi 
  • Perdita dei capelli 
  • Vene varicose 
  • Forme tumorali 

In presenza di gravi occlusioni intestinali, detti anche blocchi intestinali, potrà verificarsi una necrotizzazione della parte d’intestino ostruita con un significativo rischio di perforazione intestinale in grado di sfociare in shock, setticemia, peritonite.

Nei casi più gravi di prolungata occlusione dell’intestino si dovrà ricorrere all’intervento chirurgico.

Come Farla nel Modo Corretto

Quando all’interno dell’intestino si accumulano residui di cibi per più di due giorni cominceranno a verificarsi i diversi processi di fermentazione e putrefazione, arrivando a comprendere fino a quindici tipologie di cibo differenti.

Nei soggetti affetti da una stipsi sporadica sarà sufficiente integrare una dieta ricca di fibre, risolvendo in tale modo il problema di origine transitoria.

Una corretta pulizia intestinale è in grado di andare a stimolare le ghiandole del fegato, del pancreas e dell’addome, migliorando l’assorbimento degli alimenti ingeriti e il processo di digestione.

La pulizia intestinale può essere pratica con l’utilizzo dei clisteri, delle erbe officinali, delle tisane specifiche e dei sali. I prodotti chimici come le pastiglie possono invece portare ad ulteriori disturbi nel medio e lungo periodo, anche se talvolta si rendono necessarie in presenza di gravi blocchi intestinali.

I lavaggi intestinali non dovranno essere ripetuti con frequenza, ma con decadenza specifica, al fine di evitare il rischio di un effetto contrario e di una possibile alterazione del funzionamento del colon. I lavaggi intestinali vengono raccomandati non più di una volta alla settimana.

Rimedi Naturali

All’interno della propria dieta alimentare potranno essere integrati alcuni alimenti fondamentali per il corretto funzionamento dell’intestino quali: verdura, frutta, semi, legumi.

Inoltre potranno essere preparati dei centrifugati da consumare un’ora prima del pasto della colazione, per almeno una decina di giorni di seguito, con l’impiego di questi ingredienti: 2 arance, 6/7 fragole, 3 pesche denocciolate, sminuzzate, senza filtrazione e frullate, consumate a freddo.

Site Footer

Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi