Prestiti Cambializzati 2019: Finanziamenti per Cattivi Pagatori e Protestati

I prestiti cambializzati prevedono il rimborso degli stessi sotto forma di cambiali, come suggerisce la definizione, ed appartengono alla categoria dei prestiti personali.

Gli stessi vengono impiegati soprattutto per i soggetti privi di una regolare busta paga, i cattivi pagatori e i protestati. A garanzia del prestito si applica la firma diretta del debitore, ma analizziamo insieme nello specifico di cosa si tratta.

 

Come Funzionano

I prestiti personali cambializzati sono dei finanziamenti privi di finalità e questo permette al richiedente debitore di investire la somma di denaro che riceverà dal creditore come meglio ritiene, senza dover concedere le normali giustificazioni per la richiesta di un prestito.

Nei normali prestiti personali vengono effettuati pagamenti di versamento mensili tramite bollettino postale o conto corrente, mentre nel caso specifico dei prestiti cambializzati ci si serve delle cambiali.

Il debitore, a prestito approvato, firmerà quindi le rispettive cambiali con un periodo di decadenza mensile, mentre in caso di mancata erogazione della somma il creditore sarà autorizzato a richiedere il pagamento immediato attraverso un atto di precetto.

In caso di ulteriori assenze di riscontri il creditore procederà quindi con un atto di pretesto del titolo al fine di ottenere la somma spettante per mezzo di un pignoramento dei beni in possesso del debitore.

 

Senza Busta Paga

La tipologia dei prestiti personalizzati cambializzati non finalizzati possono essere richiesti da qualsiasi soggetto, sia per le casalinghe senza busta paga, per i disoccupati, ii cattivi pagatori, ii soggetti con protesti segnalati.

Le società finanziarie acquisiranno le garanzie per procedere con l’erogazione del prestito richiesto in corrispondenza di altre eventuali metodologie di rimborso in caso di mancata restituzione da parte del debitore.

Nello specifico caso di richiesta di un prestito cambializato senza la garanzia della busta paga si potranno ottenere somme di denaro non più alte di alcune migliaia di euro. Questo in assenza della figura di un garante almeno o di un’ipoteca sui beni immobiliari.

 

Lavoratori Autonomi

I prestiti personali cambializzati per autonomi si dividono essenzialmente in due somme di denaro, inferiori o superiori ai 5 mila euro.

Con la richiesta di un prestito cambializzato per la categoria dei soggetti autonomi andranno allegate anche le rispettive documentazioni richieste, ovvero il modello Unico e i rispettivi documenti di identità.

In presenza dei fatturati e dei relativi dati personali del debitore la banca potrà elaborare la richiesta del prestito cambializzato decidendo se procedere o rifiutare l’erogazione della somma di denaro.

 

Cattivi Pagatori

In caso di segnalazioni come cattivi pagatori all’interno delle liste apposite sarà quasi, se non del tutto, impossibile ricevere un prestito nelle tipologie di rilascio standard.

Il prestito personale cambializzato rappresenta in questo specifico caso una delle uniche alternative per l’erogazione di una somma di denaro.

La busta paga e il fondo TFR dei lavoratori dipendenti sarà posto come garanzia per l’istituto finanziario, mentre in caso di mancato pagamento delle cambiali si procederà con un avviso e un secondo pignoramento dei beni.

 

Protestati

Per i soggetti che hanno subito un protesto è pressoché impossibile ottenere un prestito se non attraverso le specifiche modalità di prestito personale cambializzato.

I prestiti nei riguardi dei protestati vengono concessi solamente dopo attente verifiche, sotto la garanzia di TFR nel caso di lavoratori dipendenti e la fideiussione di un terzo, accettando un tasso di interessi più elevato.

Site Footer

Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi