Poste Italiane: trasferire conto corrente bancario alla posta

Poste Italiane trasferire conto corrente bancario alla posta

Dalla Banca a Poste Italiane

L’attuale sistema delle Poste italiane consente al correntista di trasferire il proprio conto corrente, detenuto in un qualsiasi istituto bancario, sul conto BancoPosta attraverso un semplice procedimento.

Il gruppo di Poste italiane si occuperà dell’intero iter burocratico relativo all’operazione di trasferimento, agevolando così il proprio cliente.

Gestione Accrediti, Addebiti e Bonifici

Poste italiane si occuperà quindi dell’apertura di un nuovo conto BancoPosta intestato al cliente in questione, gestendo i vecchi bonifici presenti in entrata e gli accrediti di stipendi o pensioni a decadenza specifica, allo stesso modo degli eventuali pagamenti in uscita.

Il conto corrente potrà quindi continuare a sostenere le spese relative all’affitto del proprio immobile, della rata di condominio, le quote d’iscrizione presso palestre o le rate degli acquisti di determinati prodotti. Il tutto verrà trasferito sul nuovo conto BancoPosta senza alcuna modifica.

E’ bene sottolineare che in presenza di accredito pensione dovrà essere lo stesso correntista a dare comunicazione all’INPS dell’effettivo passaggio a conto BancoPosta, mentre in tutti gli altri casi la comunica dell’IBAN potrà avvenire sia individualmente che per opera dell’istituto postale.

Cosa Fare del Vecchio Conto Corrente?

Optando per l’apertura di un nuovo conto BancoPosta si potrà decidere di chiudere in via definitiva il conto corrente precedente, detenuto presso il vecchio istituto bancario, oppure di continuare ad usufruirne scegliendo di trasferire solo una parte delle operazioni presenti sullo stesso.

Scegliendo di trasferire solamente una parte degli accrediti dovrà essere data comunicazione della data precisa a partire dalla quale rendere effettivo il nuovo conto BancoPosta.

La pratica per avviare il procedimento è relativamente semplice, il correntista dovrà presentare il proprio codice IBAN relativo al conto corrente che intende trasferire, il blocchetto degli assegni non utilizzati, ossia in bianco, presentando tutte le relative carte di credito e Bancomat bloccate e tagliate.

Trasferire un Conto Cointestato alle Poste

Per il trasferimento del conto corrente presso un conto BancoPosta dovrà risultare invariata l’intestazione a nome del proprietario. In caso di conto corrente cointestato i rispettivi intestatari dovranno richiedere ufficialmente presso l’ufficio postale il trasferimento.

La stessa presenza dei titolari del conto corrente è richiesta in caso di conto corrente cointestato con firma disgiunta o firma congiunta.

Quanto tempo occorre per il trasferimento?

A questa domanda è possibile rispondere con un termine massimo preciso di 12 giorni lavorativi. L’effettivo trasferimento del conto corrente presso un conto BancoPosta avverrà entro tale termine massimo.

L’inizio del calcolo avverrà al momento dell’effettiva richiesta di trasferimento del conto sul nuovo BancoPosta, con la possibilità di rendere effettiva l’operazione anche in precedenza ai 12 giorni a seconda delle diverse gestioni postali italiane.

Site Footer

Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi