Esauriente Economia Pensioni, zero tasse per gli stranieri che si trasferiscono al Sud

Pensioni, zero tasse per gli stranieri che si trasferiscono al Sud

Valorizzare il Sud Italia come il Portogallo, questa è la proposta di Fratelli d’Italia, nessuna tassa per i pensionati stranieri che vogliono trasferirsi in Italia. Dovranno infatti preoccuparsi solo di pagare un forfettario di sei mila euro annui.

Fratelli d’Italia propone, a firma del Senatore Adolfo Urso, di non tassare i pensionati stranieri che decidono di trasferirsi nel Sud Italia. Non si tratterebbe di una proposta inventata dal nulla, ma di una replica di un modello che il Portogallo utilizza già con grande successo dal 2012.

Secondo Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, una manovra politica di questo tipo potrebbe essere attuata immediatamente e porterebbe solo benefici senza alcun tipo di onere.

La detassazione sarebbe la stessa attuata in Portogallo. Per i primi dieci anni i pensionati europei che trasferiranno la loro residenza in Italia, nello specifico in Puglia, Calabria, Sicilia e Campania, non saranno tassati. Che il sistema possa funzionare lo dimostrano i dati: secondo FDI sono ben 7000 i pensionati italiani che hanno spostato la loro residenza in Portogallo.

Nello specifico, la tassazione sarebbe di tipo forfettario per i primi dieci anni e prevede una tassa forfettaria di 6000€ annui, stessa tassazione potrebbe essere estesa anche ai famigliari con un tetto di 2500€.

I pensionati europei che decideranno di trasferirsi verso le Regioni designate quindi, non dovranno pagare le tasse pensionistiche del Paese d’origine ma dovranno versare solo 6000€ all’anno.