Esauriente Attualità Paola Manchisi morta dopo 14 anni di reclusione, il caso fallito di...

Paola Manchisi morta dopo 14 anni di reclusione, il caso fallito di “Chi l’ha Visto?”: “Poteva essere salvata”

Paola Manchisi morta dopo 14 anni di reclusione, il caso fallito di Chi l'ha Visto Poteva essere salvata

Paola Manchisi, 31 anni, è rimasta chiusa segregata in casa per ben 14 anni prima di esalare l’ultimo respiro. Secondo la giornalista Federica Sciarelli, conduttrice del programma Chi l’ha Visto? la giovane poteva essere salvata: “Paola poteva essere salvata, la sua morte è una nostra sconfitta”.

La 31enne Paola Manchisi è così deceduta all’interno della propria abitazione insieme a immondizia ed escrementi di topi a Polignano, in provincia di Bari. Paola non usciva dalla sua stessa dimora da ben 14 anni, come una vera e propria reclusa, mentre sul caso aveva indagato lo stesso programma condotto dalla Sciarelli nell’estate scorsa, senza però essere riusciti ad entrare all’interno dell’abitazione.

La segnalazione di scomparsa di Paola Manchisi era stata fatta da un’ex compagna di scuola, accompagnate dalle testimonianze dei vicini di casa che la sentivano spesso urlare, mentre il fratello sembrava invece condurre una vita normale.

Il successivo intervento dei carabinieri e dei servizi sociali, i quali avevano a lungo parlato con il resto della famiglia di Paola composto dalla madre e della sorella, non era servito a trarre in salvo la giovane. Secondo i suoi stessi famigliari la 31enne aveva deciso di sua spontanea volontà di rimanere chiusa all’interno della propria abitazione per un periodo di ben 14 anni.

La donna è così morta nel giorno del 6 gennaio scorso, sotto quella che è sembrata una grave denutrizione che l’aveva portata a pesare meno di 30 chilogrammi. Paola presentava una grave flebite e larve sparse su tutto il corpo in conseguenza ad una scarsissima igiene.

La donna aveva vissuto un’infanzia e un’adolescenza normale fino all’età di 17 anni, fino al momento della decisione di interrompere gli studi al quinto anno di liceo. I tentativi dell’amica di contattare Paola telefonicamente si erano rivelati nulli sotto i continui rifiuti da parte della famiglia.

L’atteggiamento anomalo di chiusura della sua stessa famiglia è stata, a distanza di anni, la causa principale delle segnalazioni protratte dall’ex compagna di scuola, arrivando sino al programma di Chi l’ha Visto? per cercare di scoprire la verità.