Mutuo Nautico, Cos’è e Come Funziona

Mutuo Nautico, Cos’è e Come Funziona

Il mutuo nautico viene anche più comunemente detto “finanziamento nautico”, una tipologia di prestito del tutto simile a quello richiesto per l’auto. Questa linea di credito si riferisce agli acquisti per le barche di piccole, medie o grandi dimensioni sotto la rateizzazione del pagamento che non può essere affrontato in un’unica volta.

Proprio come avviene durante la richiesta di un finanziamento auto anche per il mutuo nautico si dovranno rispondere a determinati requisiti al fine di accedere al prestito necessario per l’acquisto di un’imbarcazione senza il quale i propri fondi risulterebbero insufficienti.

Il mutuo nautico consiste quindi in un prestito finalizzato, una contrattazione dove l’oggetto diviene l’imbarcazione e dove il soggetto si impegna ad erogare all’istituto di credito le rate per la restituzione del prestito finanziario.

Alcune compagnie di credito non fissano alcun limite, né vincolo, in sede di contrattazione e ciò significa che il soggetto sottoscrivente sarà libero di acquistare qualsiasi tipologia di imbarcazione desiderata senza alcuna distinzione tra barca a vela, barca a motore, e via elencando.

L’assenza di limiti permetterà al soggetto di acquistare sia un’imbarcazione usata che un’imbarcazione nuova, con gli stessi obblighi sia per la prima che per la seconda.

Tuttavia, altre società finanziarie, pongono invece determinati limiti e vincoli che dovranno essere rispettati in fase di contrattazione e in seguito all’erogazione del mutuo nautico.

Un esempio dei limiti e dei vincoli riguardano l’età massima per l’acquisto di un’imbarcazione, ad esempio un’età di immatricolazione pari a 8 anni sarà considerata come un investimento troppo rischioso da erogare.

Attraverso questo articolo cercheremo di analizzare insieme tutti i requisiti necessari per accedere al mutuo nautico, vagliando i limiti e i rispettivi vincoli posti da alcune società finanziarie.

Mutuo Nautico: a quali imbarcazioni si rivolge

Abbiamo già accennato al fatto che non tutte le società finanziarie sono disposte ad erogare prestiti rateizzati per l’acquisto di ogni tipologia di imbarcazione, nuova o usata che sia anche delle marche più care quali Bayliner.

Alcuni mutui vengono erogati su una base piena, riguardando allo stesso modo barche usate e nuove, senza porre alcun limite o vincolo di immatricolazione.

Altri istituti invece valuteranno con attenzione alcuni requisiti fondamentali, negando l’erogazione del prestito rateizzato in presenza di un vincolo d’età corrispondente a 8 anni di immatricolazione.

In presenza di una domanda per un mutuo navale sarà comunque inviato un perito esperto nel settore con lo scopo di autenticare le condizioni dell’imbarcazione e l’effettivo valore economico. In base a queste valutazioni specifiche sarà possibile accedere alla richiesta di un prestito finalizzato.

Oltre a questo il mutuo navale assomiglia in tutto e per tutto alla forma classica dei prestiti, che si rivolga all’acquisto di una macchina, oppure a quello di una struttura immobiliare. La società di credito analizzerà le garanzie del soggetto sottoscrivente, dopodiché sarà deciso l’importo delle singole rateizzazioni e l’ammontare dei rispettivi interessi e del tasso, fisso o variabile.

Mutuo Nautico: dove richiederlo

Dove richiedere un mutuo nautico? Sarà necessario rivolgersi ad una società finanziaria oppure a un’ente bancario dove potranno essere presenti alcune formule di prestito personalizzato rivolte all’acquisto di qualsiasi bene materiale.

Un’alternativa agli istituti di credito tradizionali è rappresentata dalle tipologie di leasing del settore nautico, facilmente reperibili anche attraverso una ricerca online sul proprio territorio.

Le società di leasing richiedono gli stessi requisiti delle società finanziarie tradizionali, con la possibilità di richiesta di un prestito tramite un reddito fisso e busta paga, oppure tramite la garanzia di un garante.