Morte Imane Fadil, giallo sulle cause, Berlusconi: “Mai conosciuta”

L’ex premier e fondatore di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha risposto ieri a Melfi, come riportato sul quotidiano La Repubblica, a chi gli ha chiesto espressamente informazioni sulla 34enne testimone del caso Ruby spiegando: “Spiace che muoia sempre qualcuno di giovane. Non ho mai conosciuto questa persona e non le ho mai parlato”.

Il materiale radioattivo, ingerito probabilmente dalla ragazza, non ha ancora portato i medici ad effettuare un’analisi certa di quanto accaduto. “Per il momento sono abbastanza tranquille, perché una è lontanissima da Milano e l’altra vive in America. E certamente per il momento non dirò loro di tornare in Italia” ha spiegato Mauro Rufini, avvocato di Ambra Battilana e Chiara Danese, testimoni le quali si sono costituite parti civile all’interno del processo.

“Il procuratore capo di Milano non deleghi nessuno e si interessi in prima persona di questa strana e straordinaria morte, e chieda conforto al viceprocuratore già competente e fra i più qualificati, fa ritenere che i fatti siano forse più interessanti di quanto non dicano le fredde parole sul decesso per avvelenamento. Mi sono fatto una pessima idea e questo è un elemento finale che aggiunge scuro al buio” ha proseguito il legale.

La  modella Imane Fadil, è deceduta per un mix di sostanze radioattive a seguito del lungo ricovero ospedaliero. In precedenza al suo decesso Imane Fadil avrebbe telefonato al fratello e al proprio legale per confessargli di essere stata avvelenata, come riportato su Il Fatto Quotidiano.

“I medici della clinica non hanno avvisato la procura del decesso” ha spiegato  il procuratore aggiunto Tiziana Siciliano, mentre la nota dell’Humanitas ha sottolineato: “Al decesso della paziente, il 1 marzo scorso, l’Autorità Giudiziaria ha disposto il sequestro di tutta la documentazione clinica e della salma. Il 6 marzo, Humanitas ha avuto gli esiti tossicologici degli accertamenti richiesti, lo ha prontamente comunicato agli inquirenti”.

Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi