Miglior Umidificatore per Adulti e Bambini, quando si ha l’aria secca in casa

Miglior Umidificatore per Adulti e Bambini, quando si ha l'aria secca in casa

Per mantenere un corretto livello di umidità nell’aria l’umidificatore è sicuramente il miglior alleato, visto che può garantire questo processo in quanto la sua funzione principale è quella di generare vapore acqueo. Ma qual è il miglior umidificatore per adulti e bambini? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Quale Scegliere

Quando all’interno della propria casa l’aria tende a diventare troppo secca la scelta più logia, ovviamente, è quella di acquistare un umidificatore ma, prima di investire i propri soldi in questo apparecchio, è necessario prima capire quale tipologia è adatta alle proprie esigenze.

Infatti attualmente in commercio sono disponibili ben tre modelli di umidificatori, i quali possiedono delle caratteristiche differenti tra loro, ovvero:

Umidificatore a Ebollizione

Sicuramente il più economico, visto che per funzionare utilizza degli elettrodi che sono piazzati direttamente dentro il serbatoio, i quali grazie al passaggio dell’elettricità si scaldano fino a portare l’acqua in ebollizione in modo che produca il vapore acqueo.

Purtroppo gli svantaggi che presenta quest’umidificatore non si possono ignorare, perché non solo gli elettrodi tendono a consumarsi in modo progressivo fino a quando l’apparecchio alla fine diventa completamente inutilizzabile, ma ha un eccessivo consumo di corrente elettrica che può addirittura superare i 600 W.

Umidificatore a Ultrasuoni

Grazie alla sua tecnologia a ultrasuoni questo apparecchio, a differenza di quello citato qui sopra, produce il vapore acqueo attraverso la vibrazione di una sottile membrana che viene attivata da un trasduttore.

Tra l’altro presenta anche tantissimi vantaggi in quanto la sua durata di vita è decisamente più lunga, visto che fortunatamente non possiede parti meccaniche e poi presenta un notevole risparmio di corrente elettrica, perché consuma solamente 30-40 W.

L’unico svantaggio consiste nel fatto che questa tipologia di umidificatore, purtroppo, non può essere utilizzato anche come diffusore di essenze in quanto si rischierebbe di rovinare seriamente il trasduttore.

Umidificatore a Evaporazione

 

Tra le tre categorie la tecnologia più innovativa sicuramente appartiene a questo umidificatore, in quanto funziona semplicemente con una ventola che raccoglie l’aria e la fa passare attraverso un filtro realizzato a nido d’ape, il quale si trova parzialmente immerso nel serbatoio.

vantaggi che offre poi sono davvero molteplici, perché non sono si risparmia ancora di più sulla corrente elettrica visto che consuma meno di 20 W, ma evita anche i depositi di calcare e volendo può essere utilizzato tranquillamente come un diffusore d’essenze.

Il suo unico svantaggio consiste nella deperibilità dei filtri, che purtroppo devono essere cambiati con regolarità in base all’uso che se ne fa e alla durezza dell’acqua, quindi la loro sostituzione potrebbe essere necessaria anche ogni due mesi nell’arco dell’anno.

Cosa Valutare

Indipendentemente dalla tipologia di umidificatore che si intende comprare è indispensabile valutare attentamente le prestazioni, che consistono in:

Autonomia di Funzionamento

Nello specifico si tratta di controllare quali siano le capacità del serbatoio, quindi quanta acqua può contenere al suo interno e la possibilità di impostare diversi livelli di emissione. In quanto in questo modo sarà molto più facile monitorare la scorta idrica e, di conseguenza far funzionare di più l’apparecchio senza interruzioni.

Infatti generalmente un serbatoio ha una capienza pari a 4 litri, che in un umidificatore a ultrasuoni impostato al minimo può durare circa 12-15 ore, mentre in un umidificatore a ebollizione il consumo idrico avviene in circa 9-11 ore.

Dimensione Ambiente

Sostanzialmente per poter umidificare correttamente occorre avere un apparecchio che, in base ai ml/h, riesca a produrre la giusta quantità massima di vapore acqueo. Ovvero, umidificatori con una potenza al di sotto dei 200 ml/h sono adatti ad ambienti che misurano meno di 20 mq, invece umidificatori con una potenza 400 ml/h vanno bene per superfici di 50-60 mq.

Site Footer

Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi