Matteo Stucchi, Intervista al Pasticcere Artista de ‘I Dolci di Gulliver’

Lo staff di Esauriente ha raggiunto il talentuoso pasticcere Matteo Stucchi, ospite all’edizione di Bake Off Italia 2018 con le sue fantastiche creazioni in miniatura particolarmente suggestive e scenografiche.

Attraverso la pagina social network Instagram ‘I dolci di Gulliver’ le creazioni di Matteo Stucchi sono giunte sino all’attenzione di Benedetta Parodi, racchiudendo un’innovativa rappresentazione dolciaria anche delle ricette più classiche. Il 24enne residente a Sulbiate si divide tra un’agenzia di catering e le sue personalissime creazioni scenografiche in grado di lasciare esterrefatti bambini e adulti.

Proprio come la storia dei viaggi di Gulliver ci insegna anche Matteo ci trasporta all’interno di un viaggio a decadenza settimanale dove i suoi ‘omini’ in miniatura si identificano con i dessert dando vita ad opere di diverso genere.

Dal 2016 Matteo Stucchi è riuscito a trasformare la sua passione per la pasticceria in un vero e proprio mondo ‘abitato’ in miniatura, la città di Lilliput dove laghi, costruzioni, imprese edili, ma anche arei, attrezzi da lavoro, montagne e attività sportive si fondono insieme dando vita a rappresentazioni affascinanti per gli occhi e gustose per le papille gustative.

Abbiamo potuto ammirare le tue creazioni dolciarie innovative sia attraverso il profilo Instagram, sia nel corso di Bake Off Italia 2018 dove sei stato chiamato come ospite. Come nasce l’idea di rendere i dolci classici delle vere e proprie opere d’arte in miniatura moderna?

Il mio scopo è quello di riuscire a presentare i dolci in una chiave totalmente differente dal solito. L’idea me la suggerisce il dolce stesso,una forma particolare o il modo in cui si prepara. Molte volte invece sono i miei piccoli personaggi a darmi l’idea, le loro pose.

Sei diventato pasticcere in età precoce. Si tratta di una passione coltivata dall’infanzia?

In realtà mi sono diplomato al liceo scientifico tecnologico,la passione è arrivata in terza superiore e una volta diplomato ho deciso di coltivarla facendo corsi fino ad arrivare ad avere la qualifica professionale. E ora sono 5 anni che faccio il pasticcere per una grossa azienda di catering.

Il tuo profilo Instagram riporta tutte le creazioni denominate ‘I Dolci di Gulliver’. L’aspetto estetico di un dolce risulta importante quanto il suo stesso sapore. E’ questo il concetto da tenere a mente per riuscire a fare di un dessert un’opera straordinaria?

Ritengo il sapore sia fondamentale rispetto alla bellezza certo poi anche l’occhio vuole la sua parte ma il gusto determina il successo di un dolce.

Oltre agli ingredienti culinari e alla realizzazione dei dolci ti servi anche di elementi esterni di vario genere. Dove trovi ogni volta l’ispirazione per comporre una nuova scenografia?

Come ho già detto io sussurro ai dolci e alla fine riesco a creare una mia scenetta.

Quanto impegno, tecnica e dose di talento occorre per arrivare ad esaltare l’arte della pasticceria in chiave moderna?

Ci vuole molta costanza e aver voglia di sperimentare andando oltre i limiti tradizionali. Osare è la parola chiave.

Qual’è stato il tuo primo ‘dolce-miniatura’ realizzato?

La prima scena che ho creato in assoluto è stato il brownies con i miei piccoli amici che tagliano le nocciole.

I tuoi dolci sono ordinabili su commissione?

Tutto ciò che creo, lo faccio a casa come passione e non li vendo in quanto non ho la possibilità di trasportare il tutto e poi le scene sono in un equilibrio molto delicato.

Con quali ingredienti ami di più lavorare?

Mi piace lavorare molto con la frolla e il cioccolato.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

In futuro mi piacerebbe aprire una mia pasticceria ovviamente chiamata i dolci di Gulliver, dove il cliente può ammirare le mie creazioni dal vivo.

Il mondo odierno della pasticceria risente della crisi e delle numerose proposte sul mercato? Riuscire a distinguersi può fare concretamente la differenza?

A mio avviso non risente della crisi occorre certo innovarsi e proporre alternative alla pasticceria tradizionale per fare la differenza.

Al termine di questa bellissima chiacchierata con il pasticcere Matteo Stucchi, il quale ci ha piacevolmente condotto all’interno del suo mondo, lo staff di Esauriente coglie l’occasione per ringraziarlo del tempo dedicatoci invitando tutti i lettori ad accedere alla scoperta dei Dolci di Gulliver direttamente sul suo Profilo Instagram.

Site Footer

Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi