Esauriente Attualità Matteo Salvini: “Toglieremo l’obbligo per i vaccini”

Matteo Salvini: “Toglieremo l’obbligo per i vaccini”

Matteo Salvini Toglieremo l'obbligo per i vaccini

A seguito delle dichiarazioni di Matteo Salvini attraverso il social network Twitter si è acceso un dibattito con gli esponenti politici del partito Forza Italia, nettamente contrario alle promesse rilasciate dal leader della Lega Nord.

“Non penso proprio, io sono favorevole all’obbligo e noi abbiamo votato convintamente” ha dichiarato il presidente dei senatori di Forza Italia, Paolo Romani, in risposta al tweet di Matteo Salvini.

“Cancelleremo norme Lorenzin. Vaccini sì obbligo no. E via la tassa assurda sulle sigarette elettroniche” recita il post del leader della Lega Nord “Da papà che ha scelto e, non per obbligo, ha vaccinato i suoi figli e che ben conosce le utilità ma anche i rischi legati a questa scelta, consiglio a tanti chiacchieroni la lettura di questo testo, assolutamente scientifico, del prof. Paolo Bellavite: Vaccini sì, obblighi no. Il sostegno del pubblico mi dice che siamo sulla strada giusta, sono questi i sondaggi che preferisco!”.

Sulla questione si è espresso anche il candidato del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio: “Io sono vaccinato, vaccinerei mio Figlio. Tutta la mia famiglia è vaccinata. Crediamo nei vaccini” come ha evidenziato in un’intervista a Tgcom 24.

Anche il profilo Twitter di Matteo Renzi ha riportato un botta e risposta sulla questione: “Berlusconi torna indietro sul lavoro. Salvini torna indietro sui vaccini.  La destra italiana di oggi è questa qui. Noi vogliamo andare #avanti. Per l’Italia, senza paura”.

Il ministro della Salute Lorenzin ha evidenziato: “L’Italia va vaccinata dagli incompetenti”. “La posizione di Salvini e di altri massimi esponenti della Lega che oggi dichiarano come primo provvedimento di voler abolire l’obbligatorietà vaccinale, è uguale a quella del Movimento 5 stelle. La Lega gioca per qualche voto in più sulla salute degli italiani, sulla salute dei nostri figli”.

Matteo Salvini ha inoltre assicurato ulteriori provvedimenti in caso di vittoria alle elezioni del prossimo 4 marzo: “Con il Governo Salvini PACE FISCALE e rottamazione delle cartelle esattoriali inferiori a 100.000 euro: mi dai il 10% e torni a vivere, lavorare e produrre. Per gli evasori milionari la galera!”.