Esauriente Tecnologia Marte: potrebbe esserci vita? Trovate tracce consistenti di composti organici nel suolo

Marte: potrebbe esserci vita? Trovate tracce consistenti di composti organici nel suolo

Marte potrebbe esserci vita Trovate tracce consistenti di composti organici nel suolo

Il pianeta Marte potrebbe ospitare forme di vita? Alla base delle nuove scoperte è stata evidenziata la presenza di tracce consistenti di composti organici nel suolo.

A decretare la nuova scoperta è stato il robot automatico (rover) Curiosity, registrando importanti tracce di molecole organiche, ossia i composti base per la formazione della vita conosciuta sulla Terra.

Il robot ha inoltre registrato importanti variazioni a livello della presenza di metano nell’atmosfera marziana, pubblicando ogni dato all’interno della rivista scientifica Science. Curiosity si trova sul pianeta Marte dal 2012, operante precisamente nei pressi dell’Aeolis Mons, una montagna di 5 mila metri d’altezza situata sulla base del cratere Gale, per un diametro di oltre 150 chilometri.

Il robot si è spostato su di un vecchio lago di circa 3 miliardi di anni fa, ipotizzando una forma meno ostile dello stesso pianeta, responsabile della conservazione delle tracce organiche rinvenute.

Curiosity è stato inoltre dotato di un trapano in grado di forare il suolo per rilevare tutti i dati necessari, eliminando tutte le possibili fonti di alterazione degli stessi. La nuova scoperta potrebbe decretare la presenza di qualche forma di vita passata all’interno del pianeta Marte, seppur ancora in via di ulteriori accertamenti.