Mark Ruffalo, Biografia e Filmografia dell’Attore

Mark Ruffalo, all’anagrafe Mark Alan Ruffalo, nasce a Kenosha il 22 novembre del 1967, conosciuto odiernamente come un attore, regista, produttore cinematografico e sceneggiatore statunitense di successo, noto soprattutto per i suoi ruoli in Avengers: Age of Ultron (2015), in Thor: Ragnarok (2017), in Avengers: Infinity War (2018) e in Avengers: Endgame (2019).

Mark Ruffalo frequenta lo “Stella Adler Conservatory”, iniziando a dedicarsi alla recitazione, scrivendo personalmente alcuni spettacoli e lavorando in un bar per mantenersi. Nel 2002 Mark Ruffalo rinuncia al film Signs a causa di un tumore al cervello e una conseguente semiparalisi facciale. Nel 2010 debutta alla regia con il film Sympathy for Delicious, conquistando il premio della giuria al Sundance Film Festival, recitando nello stesso anno in Shutter Island, di Martin Scorsese, ottenendo una nomination ai Premi Oscar 2011 per il miglior attore non protagonista.

Nel 2012 l’attore viene scelto dai Marvel Studios per sostituire Edward Norton nel ruolo di Bruce Banner/Hulk nel film The Avengers, riprendendo lo stesso personaggio nei titoli di coda di Iron Man 3 (2013) e nelle seguenti pellicole Avengers: Age of Ultron (2015), Thor: Ragnarok (2017), Avengers: Infinity War (2018) e Avengers: Endgame (2019).

Mark Ruffalo è sposato con l’ex attrice Sunrise Coigney dalla quale ha avuto tre figli. Tra le sue partecipazioni si ricordano i film: Now You See Me – I maghi del crimine, (Now You See Me), regia di Louis Leterrier (2013), Tutto può cambiare (Begin Again), regia di John Carney (2013), The Normal Heart, regia di Ryan Murphy (2014), Foxcatcher – Una storia americana (Foxcatcher), regia di Bennett Miller (2014), Teneramente folle (Infinitely Polar Bear), regia di Maya Forbes (2014), Avengers: Age of Ultron, regia di Joss Whedon (2015), Il caso Spotlight (Spotlight), regia di Tom McCarthy (2015), Now You See Me 2, regia di Jon M. Chu (2016).

Thor: Ragnarok, regia di Taika Waititi (2017), Avengers: Infinity War, regia di Anthony e Joe Russo (2018), Captain Marvel, regia di Anna Boden e Ryan Fleck (2019) – cameo non accreditato, Avengers: Endgame, regia di Anthony e Joe Russo (2019), Shutter Island, regia di Martin Scorsese (2010), Notte folle a Manhattan (Date Night), regia di Shawn Levy (2010), Sympathy for Delicious, regia di Mark Ruffalo (2010), I ragazzi stanno bene (The Kids Are All Right), regia di Lisa Cholodenko (2010), Margaret, regia di Kenneth Lonergan (2011), The Avengers, regia di Joss Whedon (2012), Tentazioni (ir)resistibili (Thanks for Sharing), regia di Stuart Blumberg (2012), Iron Man 3, regia di Shane Black (2013) – cameo.

Se mi lasci ti cancello (Eternal Sunshine of the Spotless Mind), regia di Michel Gondry (2004), 30 anni in un secondo (13 Going on 30), regia di Gary Winick (2004), Collateral, regia di Michael Mann (2004), Se solo fosse vero (Just Like Heaven), regia di Mark Waters (2005), Vizi di famiglia (Rumor Has It), regia di Rob Reiner (2005), Tutti gli uomini del re (All the King’s Men), regia di Steven Zaillian (2006), Zodiac, regia di David Fincher (2007), Reservation Road, regia di Terry George (2007), Blindness – Cecità (Blindness), regia di Fernando Meirelles (2008), The Brothers Bloom, regia di Rian Johnson (2008), Boston Streets (What Doesn’t Kill You), regia di Brian Goodman (2008), Nel paese delle creature selvagge (Where the Wild Things Are), regia di Spike Jonze (2009).

Cavalcando col diavolo (Ride with the Devil), regia di Ang Lee (1999), Conta su di me (You Can Count on Me), regia di Kenneth Lonergan (2000), Lui, lei e gli altri (Committed), regia di Lisa Krueger (2000), Amore in affitto (Life/Drawing), regia di Dan Bootzin (2001), Il castello (The Last Castle), regia di Rod Lurie (2001), Windtalkers, regia di John Woo (2002), XX/XY, regia di Austin Chick (2002), La mia vita senza me (My Life Without Me), regia di Isabel Coixet (2003), Una hostess tra le nuvole (View from the Top), regia di Bruno Barreto (2003), In the Cut, regia di Jane Campion (2003)
I giochi dei grandi (We Don’t Live Here Anymore), regia di John Curran (2004).

A Song for You, regia di Ken Martin (1993), Mirror, Mirror II: Raven Dance, regia di Jimmy Lifton (1994), There Goes My Baby, regia di Floyd Mutrux (1994), Mirror, Mirror III: The Voyeur, regia di Rachel Gordon e Virginia Perfili (1995), A Gift from Heaven, regia di Jack Lucarelli (1995), The Dentist, regia Brian Yuzna (1996), The Destiny of Marty Fine, regia di Michael Hacker (1996), Doppio intrigo (Blood Money), regia di John Shepphird (1996), Safe Men, regia di John Hamburg (1998), Studio 54 (54), regia di Mark Christopher (1998), Un pesce tra noi (A Fish in the Bathtub), regia di Joan Micklin Silver (1999).

Site Footer

Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi