Lo tsunami responsabile dell’estinzione dei Dinosauri



Sessantasei milioni di anni fa un asteroide giunse sulla Terra dal cielo, sotto un diametro di 14 chilometri, con conseguente impatto con a 180 chilometri di diametro. La caduta avvenne precisamente nello Yucatan, in Messico, alterando il clima ed eliminando il 75% delle specie viventi terrestri insieme ai Dinosauri.

Molly Range, del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università del Michigan, insieme ad un gruppo di scienziati ha ricreato l’onda generata dallo tsunami attraverso un progetto presentato durante la recente Conferenza annuale di AGU, American Geophysical Union, come riportato su FanPage.



“Non è stato per nulla facile ricostruire gli eventi, in quanto dapprima abbiamo dovuto dare un volto al cratere la cui forma ha poi determinato l’altezza delle onde che si sono propagate. Oltre a ciò abbiamo dovuto anche capire come si è comportata la crosta terrestre subito dopo l’impatto. Unendo tutti i dati a disposizione fino ad oggi abbiamo determinato che il cratere raggiunse una profondità di un chilometro e mezzo e subito dopo l’impatto si ritrovò totalmente privo di acqua”.

L’onda tsunami generò in pochi  minuti una velocità pari a 150 chilometri all’ora, raggiungendo anche le aree più remote del Messico.