Gli smartphone Samsung del futuro: scanner iride sotto lo schermo

Come saranno gli smartphone Samsung di nuova generazione futuristica? Proprio in questi ultimi giorni i nuovi brevetti Samsung sembrano prendere forma sotto funzionalità concrete.

I lettori di impronti digitali collocati sotto il display rappresentano soltanto l’inizio delle innovazioni che saranno apportate sui nuovi modelli smartphone targati Samsung.

Sui prossimi modelli potrebbe giungere un nuovo fotorivelatore, light sensor, in dimensioni ridotte utile nella rilevazione delle impronte  in combinazione con uno scanner dell’iride, ma anche come sensore per il rilevamento del battito cardiaco, sotto la ricezione di input touch-less da stylus e ulteriori funzionalità innovative.

Lo stesso brevetto potrebbe essere integrato all’interno dei dispositivi indossabili, allargando la fascia tecnologica di impiego delle gestioni mobile. Alcuni dispositivi potrebbero inoltre integrare una fotocamera ad uscita scorrendo lo smartphone, ideale per i prodotti pieghevoli di nuova generazione.

Sui dispositivi pieghevoli Samsung potrebbe decidere di applicare una  fotocamera frontale e un secondo schermo dotato di schermo flessibile e scocca metallica a protezione di una cover in pelle o materiali idonei all’effetto pieghevole stesso, dotato di una sorta di sistema a blocco per evitare i piegamenti involontari dello smartphone.

In cantiere Samsung potrebbero tuttavia sorgere anche modelli a due versioni di schermo, incastonati ognuno in due differenti sezioni tenuti insieme da due magneti. In questo caso lo schermo secondario potrebbe essere utilizzato in abbinamento ad una tastiera sullo stile dello Yoga Book.

Le versioni Samsung a due schermi non muteranno le dimensioni di un unico prodotto, integrando i classici comfort come il jack audio, sensori di luce, fotocamera frontale, dimostrandosi sufficientemente sottile.

Sotto i movimenti corretti si potranno reclinare entrambi gli schermi, assottigliandosi una volta chiusi entrambi gli schermi. Gli accessori integrati rimarrebbero in questo caso a disposizione dell’utente una volta aperto il dispositivo.

Con l’arrivo del 2019 l’azienda Samsung potrebbe decidere di lanciare i nuovi brevetti direttamente al pubblico sotto la sponsorizzazione degli innovativi modelli.