Esauriente Attualità Genova: bambina traumatizzata dal crollo del Ponte Morandi ha smesso di parlare

Genova: bambina traumatizzata dal crollo del Ponte Morandi ha smesso di parlare

Genova bambina traumatizzata dal crollo del Ponte Morandi ha smesso di parlare

Nel giorno del disastro del crollo del Ponte Morandi, avvenuto il 14 agosto scorso, una bambina di nome Adele la quale ha assistito in diretta dalla finestra alla tragedia ha smesso improvvisamente di parlare.

A raccontare la sua storia, tramite la pubblicazione sul quotidiano La Repubblica, è stata Sara Bandini, preside dell’Istituto comprensivo Sampierdarena. Il crollo del ponte Morandi ha provocato un’ondata sismica pari a un grado di magnitudo, facendo riversare i residenti della zona in strada.

“In quegli istanti carichi di ansia nessuno si era accorto di quanto accaduto ad Adele, solo dopo i genitori si sono resi conto che era diventata improvvisamente silenziosa. Così sono venuti da noi.

Lo shock visivo ed emotivo ha prodotto un blocco nella bambina, che nei giorni successivi al crollo è peggiorato. Se già per un adulto è complesso lasciare le proprie cose, figuriamoci per una bambina che aveva già vissuto il trauma del crollo” hanno affermato i medici che si sono occupati della bambina.