Esauriente Salute Favismo: Cos’è, Sintomi, Cura e Rimedi

Favismo: Cos’è, Sintomi, Cura e Rimedi

Favismo Cos’è, Sintomi, Cura e Rimedi

Moltissime volte si sente parlare dello favismo senza però entrare nel dettaglio di cosa comporti in realtà e da cosa sia provocato. Il favismo si trova presente nell’enzima glucosio-6-fosfato-deidrogenasi, di importanza vitale per gli eritrociti e i processi ossidoriduttivi.

Che cosa avviene all’interno dell’organismo quando tale enzima scarseggia? I globuli rossi, dov’è presente l’enzima sopra descritto, subiscono un processo chiamato con il nome di emolisi che comporta l’insorgere dell’ittero.

In presenza della carenza dell’enzima glucosio-6-fosfato-deidrogenasi, il processo sarà esaltato e velocizzato dai soggetti che ingeriranno fave, piselli, alcune droghe vegetali e alcune tipologie di farmaci.

Il favismo andrà quindi ad accelerare i processi di distruzione dei globuli rossi, incrementandone la riduzione.

Trasmissione del difetto Enzimatico

Come si trasmette il difetto enzimatico? Il favismo viene trasmesso per via ereditaria attraverso il cromosoma X. Generalmente le madri, ovvero i soggetti femminili, risultano essere le portatrici, mentre i soggetti maschili risultano essere quelli più colpiti in forma grave.

La diffusione del favismo si concentra soprattutto in alcune zone territoriali come la Sardegna, Asia meridionale, Africa, Grecia. L’digestione specifica da fave, detta Vicia faba, è in grado di provocare una grave forma di anemia, in particolare nella zone delle Isole del sud.

Favismo: Sintomi

In presenza di favismo i sintomi della patologia si manifestano generalmente entro le 24/48 ore dall’assunzione, provocando una carenza di globuli rossi dovuta anche ai piselli, tipologie di farmaci o droghe vegetali.

Sulla cute del soggetto assumerà un colorito giallognolo, tipico dell’ittero, mentre in caso di gravi carenze di globuli rossi potrebbe insorgere: pallore in volto, urine di colore scuro, febbre, battiti del polso irregolari, debolezza, difficoltà respiratoria, collasso caridiocircolatorio.

In caso di ittero dovuto al favismo nei bambini dovranno essere attuate cure immediate, rivolgendosi al proprio medico pediatra e all’ospedalizzazione.

Un esame del sangue, della conta dei globuli rossi, potrà determinare uno scompenso in atto dell’enzima glucosio-6-fosfato-deidrogenasi.

Favismo: Terapie e Cure

La sola terapia contro la sindrome del favismo nella sua forma più acuta è rappresentata dalla trasfusione di sangue. Il soggetto affetto dalla carenza e i famigliari stessi dovranno recarsi in ospedale per sottoporsi alle analisi del caso.

Favismo: Rimedi e Accorgimenti

In presenza di un deficit dell’enzima glucosio-6-fosfato-deidrogenasi si potranno contenere i sintomi cercando di attuare alcuni accorgimenti.

Per prima cosa andranno eliminati gli alimenti responsabili come fave, piselli, Verbena Hybrida, farmaci, lupidi e arachidi, oltre alle possibili assunzioni di droghe vegetali e ad alcune terapie farmacologiche specifiche.

Altri soggetti hanno riscontrato problematiche legate persino all’introduzione di altri alimenti quali vino rosso, mirtilli, legumi e i suoi derivati, persino acqua tonica.

La condizione del favismo nei bambini dovrà essere fatta presente all’istituto scolastico al fine di modificare il regime alimentare all’interno della mensa.

Si dovranno tenere a mente le liste di tutti i possibili farmaci che possono provocare la carenza dell’enzima glucosio-6-fosfato-deidrogenasi, e quindi da evitare.

L’Istituto Superiore della Sanità ha messo a disposizione una lista online dei farmaci da evitare per i soggetti affetti da favismo, visionare in qualsiasi momento.

Il favismo permette di vivere una vita assolutamente normale, prestando attenzione ai cibi e ai farmaci in questo articolo elencati.