Entro Cinque anni gli Smartphone attuali spariranno!

Entro Cinque anni gli Smartphone attuali spariranno!

Kang Yun-Je, capo della divisione design di Samsung Electronics è stato perentorio nell’affermare che entro cinque anni da ora, gli smartphone attuali spariranno dalla circolazione Dal futuro, dunque, la ditta coreana leader nella produzione e vendita degli smartphone si aspetta una rivoluzione davvero interessante.

Questo pensiero è stato espresso dal dirigente Samsung a lato di un meeting condotto dall’azienda con una platea di giornalisti selezionati e accreditati ad hoc per parlare dei problemi avuti dal Galaxy Fold, lo smartphone pieghevole prodotto dall’azienda. Questo rivoluzionario device ha manifestato problematiche e criticità inaspettate, anche perché DJ Koh, CEO di Samsung, avrebbe spinto per l’uscita preventiva, evitando di perfezionarlo e di testarne il funzionamento effettivo.

Data la velocità della tecnologia e dei prodotti presenti sul mercato, arrivare prima degli altri con un device innovativo avrebbe fatto tutta la differenza del mondo, ma questo ha avuto un prezzo: sperando che il danno d’immagine non infici del tutto la corsa alla quota ed al posizionamento.

Tornando a Kang Yun-Je, il dirigente ha espresso il suo pensiero sull’attuale design degli smartphone che limiterebbe fisicamente le possibilità e proprio per questo si è cercato di produrne uno flessibile. La ricerca, però, non si ferma sulle forme e sulle possibilità di bypassare confini apparentemente invalicabili allo stato attuale. Pensiamo già agli auricolari wireless smart o agli smartwatch che consentono di utilizzare prerogative appannaggio dello smartphone in mobilità e con forme totalmente diverse.

Nei prossimi cinque anni, secondo il capo della divisione design Samsung, gli schermi saranno integrati nei vestiti, senza cuciture visibili, ovvero potranno essere gli stessi abiti, per non parlare dei possibili risvolti di biotecnologie impiantabili sottopelle, per non parlare di ipotesi apparentemente fantascientifiche.

Grazie alla intelligenza artificiale, al cloud computing, all’Internet of Things e alla capacità di interconnettere in tempo reale ed efficacemente più cose, oggetti e finanche persone, alla velocità del protocollo 5G, ogni dispositivo creerà una rete dinamica, compresi quelli wearable, indossabili.

Non si sarà bisogno di avere un calcolatore sempre con noi, ma potremo attingere dalle risorse di calcolo disponibili intorno a noi: senza uno smartphone o un computer sarà possibile utilizzare quelli vicino a noi, ascoltando, ad esempio, musica streaming in mobilità, senza interruzioni.

Qualcosa di entusiasmante, ma anche di spaventosamente cruento. DJ Koh si allinea al suo collega e pensa che con Galaxy Fold potrebbe iniziare a scavarsi la tomba degli smartphone convenzionali. I display flessibili creati e distribuiti da Huawei, Xiaomi, Oppo e tanti altri, potrebbero diffondersi rapidamente ed essere applicati ed impiegati in altri tipi di “hardware”.

Bisogna chiedersi se l’ipotesi è verosimilmente possibile nel breve periodo e quali sarebbero le ripercussioni sulla privacy e sulla vita quotidiana di tutti noi.

 

Site Footer

Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi