Esauriente Salute Dieta del riso integrale: come funziona

Dieta del riso integrale: come funziona

Dieta del riso integrale come funziona

La dieta del riso ha raggiunto livelli ampi di popolarità durante il corso degli ultimi anni, questo perché consente di sopperire agi stimoli della fame senza compromettere il piano calorico giornaliero.

Il riso, nelle sue diverse tipologie, agisce in contrasto non solo alla fame nervosa ma anche contro la ritenzione idrica, presentandosi adatto all’alimentazione di tutta la popolazione, salvo intolleranze o allergie particolari, presentandosi adatto anche ai celiaci.

Ma in che cosa consiste la dieta del riso integrale? Come sempre ricordiamo è importante avvalersi di un piano nutrizionale elaborato e redatto da un medico professionista della nutrizione prima di intraprendere una dieta autonoma, spesso responsabile di carenze nutrizionali e regimi alimentari del tutto squilibrati e potenzialmente dannosi per la salute dell’organismo.

La dieta del riso integrale promette una perdita di peso rapida riferita soprattutto all’accumulo dei chilogrammi di troppo dovuto agli eccessi delle festività appena trascorse. Questo regime alimentare ipocalorico prevede una perdita massima di peso pari a 13 kg nell’arco di una sola mensilità, assicurando nutrienti fondamentali al corpo e sazietà.

La dieta del riso integrale dovrà essere suddivisa in 9 giorni strutturati in: 3 giorni a base di riso integrale, 3 giorni a base di pollo e 3 giorni a base di mele. La colazione prevede: un bicchiere di acqua con del succo del limone, una mela da 200 grammi cotta al forno con una spolverata di cannella al posto dello zucchero, 30 grammi di riso integrale.

Il pranzo prevede: 50 grammi di riso integrale con 200 grammi di petto di pollo magro, in alternativa tacchino, oppure ancora 150 grammi di tonno al naturale, accompagnato da vegetali.

Gli spuntini prevedono: 100 grammi di mela cotta o cruda con un bicchiere di acqua e succo di limone, in alternativa un frullato di frutta senza zuccheri aggiunti, oppure 100 grammi di mela cotta con una crema ottenuta dalla cannella e dall’arancia al posto del classico zucchero.