Esauriente Economia Contatori del Gas che girano da soli: come verificare il funzionamento

Contatori del Gas che girano da soli: come verificare il funzionamento

Contatori del Gas che girano da soli come verificare il funzionamento

La trasmissione delle Iene, in onda su Mediaset, ha portato alla luce l’ultima delle truffe sui contatori del gas. Gli episodi hanno interessato diverse famiglie e potrebbero coinvolgere migliaia di cittadini.

Attraverso il servizio di Matteo Viviani, delle Iene, sono stati ripresi per mezzo di alcune telecamere contatori del gas in grado di continuare a segnalare il consumo del prezioso minerale anche in assenza di un suo effettivo utilizzo.

A giustificazione di tale consumo un dipendete di una delle aziende principali ha provveduto a contattare direttamente la trasmissione per giustificare un consumo del gas anche in assenza del consumo dello stesso, ovvero senza l’impiego di servizi attivi.

La trasmissione delle Iene si è concentrata su di una possibile truffa grazie alla quale i contatori digitali incrementerebbero il consumo reale di circa 15 euro al mese, una somma cospicua al termine dell’anno se sommata per il numero completo dei cittadini ingannati.

E’ possibile verificare il proprio contatore del gas per monitorare i consumi effettivi sulla propria utenza? Grazie al programma le Iene è stato possibile verificare come provvedere ai passaggi richiesti per il controllo del proprio contatore digitale del gas.

Provvedere al controllo del consumo sul proprio contatore del gas non risulta particolarmente difficile. Si rivela sufficiente chiudere il gas e segnare le ultime tre cifre riportanti sul display. Nel caso in cui, successivamente alla chiusura del gas, lo stesso continui a ad incrementare il proprio valore potrebbe trattarsi di una truffa ma anche di un malfunzionamento dell’apparecchio stesso.

Si renderà quindi opportuno provvedere alla segnalazione presso  il Centro assistenza del gestore, tramite telefono, raccomandata oppure email al fine di poter appurare quanto accaduto. Optando per una raccomandata si dovrà inviare il tutto all’associazione dei consumatori, attendendo eventuali risposte.

La ditta responsabile sul territorio provvederà all’invio dell’eventuale personale tecnico direttamente sul posto al fine di provvedere al controllo del funzionamento del contatore.