Esauriente Intrattenimento Conchita Wurst “Sono sieropositiva, ho l’HIV”

Conchita Wurst “Sono sieropositiva, ho l’HIV”

Conchita Wurst Sono sieropositiva, ho l'HIV

Conchita Wurst si è confessata attraverso i suoi social network ufficiali con i propri fan, rivelando al mondo intero di essere sieropositiva al test dell’Hiv.

La vincitrice dell’Eurovision Song Contest 2014, contestata e amata allo stesso tempo, ha così dichiarato: “Questo è il giorno in cui mi libero dalla spada di Damocle per il resto della mia vita: sono positiva all’Hiv da molti anni”.

Ma tale rivelazione non rappresenta soltanto un’ammissione e una liberazione interiore da parte di Conchita Wurst quanto il frutto delle minacce da parte del suo ex fidanzato, il quale avrebbe ricattato la cantante facendole pressione a riguardo della sua sieropositività.

“Non darò a nessuno il diritto di spaventarmi e influenzare la mia vita in futuro” ha inoltre voluto sottolineare la celebre drag queen Conchita Wurst.

Durante il corso degli ultimi anni Wurst ha ammesso di essere stata supportata dalla vicinanza dei propri famigliari e amici attraverso il percorso terapeutico a contrasto della patologia dell’Hiv.

Conchita Wurst ha così specificato di trovarsi sotto terapia farmacologica da diversi anni, grazie alla quale il virus dell’Hiv risulta attualmente al di sotto della rilevabilità, al punto da non essere più considerato trasmissibile.

” Fare coming out è meglio che ricevere outing da terzi. Spero di incrementare il coraggio e fare un altro passo contro lo stigma delle persone contagiate dall’Hiv, sia attraverso il loro comportamento che attraverso colpe che non appartengono loro” attraverso questo messaggio la drag queen Conchita Wurst ha colto l’occasione per ricordare a tutti i suoi fan di sentirsi fisicamente in salute, mentre il suo stato positivo all’Hiv non influenzerà in alcun modo la propria carriera e il proprio rapporto con i suoi sostenitori.

Conchita Wurst, in conseguenza alle ammissioni online, ha raccolto il sostegno dei propri fan e la vicinanza dei propri amici, contrastando le minacce verbali da parte dell’ex compagno, scegliendo di non assecondare alcuna forma di ricatto psicologico.