Come Rimanere Anonimi in caso di Vincita al Superenalotto

Come Rimanere Anonimi in caso di Vincita al Superenalotto

Indice dei Contenuti

Il Superenalotto è un gioco Nazionale molto conosciuto e polare e, tutti o comunque la maggior parte delle persone, almeno una volta nella propria vita avranno tentato la fortuna ma senza però realmente sperare di incassare una cifra da capogiro.

Ma nella remota e quasi impossibile ipotesi che capitasse, ovviamente in via del tutto eccezionale, di vincere una grossa somma come si ci deve comportare per mantenere l’Anonimato? E cosa fare per pagare meno tasse? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Cosa Fare

Innanzitutto bisogna sapere che in caso di una vincita al Superenalotto, questa deve essere obbligatoriamente riscossa presentando il tagliando originale che è considerato l’unico Titolo valido al portatore. Inoltre, in base al valore della cifra vinta, sul sito Ufficiale del Superenalotto è possibile consultare tutte le modalità disponibili per poter procedere all’incasso dei soldi.

Detto questo mantenere l’Anonimato purtroppo non è così facile come potrebbe sembrare all’apparenza, anche se prendendo alcune accortezze non è proprio impossibile, ovvero è necessario:

  • Cercare di mantenere la calma e di comportarsi nel modo più normale possibile, per intenderci come se non fosse accaduto nulla
  • Continuare ad andare a lavorare, non cambiare la propria routine quotidiana e, soprattutto, cercare di non modificare il proprio stile di vita
  • Fotocopiare la schedina vincente nel modo più riservato possibile, in modo che nessun altro possa vederla, quindi se possibile sarebbe buona cosa stamparla e/o fotografarla con l’ausilio di uno smartphone in casa propria
  • Non andare a chiedere informazioni in giro su come si incassa la vincita, è tutto riportato dietro la schedina stessa oppure collegandosi direttamente al Sito Ufficiale del Superenalotto
  • Evitare di andare a riscuotere il danaro nel negozio dove si è giocata la schedina, in quanto è possibile effettuare quest’operazione in un qualsiasi centro Sisal (presentandosi con la stampa della giocata, la Carta d’Identità e il Codice Fiscale in corso di validità), quindi sarebbe opportuno cercarne uno distante dalla propria zona di residenza
  • Firmare con il proprio nome e cognome il tagliando originale e poi depositarlo in una cassetta di sicurezza alloggiata presso un Istituto Bancario di propria fiducia

Dopo aver preso tutte queste precauzioni è anche consigliabile rivolgersi a un avvocato, in modo da informarsi nel modo più preciso possibile su quali potrebbero essere le problematiche legali in cui si rischierebbe di incappare. Perché è vero che la Privacy è obbligatoria, però per riuscire ad attirare più giocatori possibili non è insolito che la Sisal, a maggior ragione se si tratta di una grossa cifra, sponsorizzi la vincita in ogni modo possibile.

E questo, se si desidera rimanere Anonimi, purtroppo potrebbe rivelarsi un bel problema in quanto non solo se si scoprisse l’identità del fortunato questi si troverebbe assediato da amici e parenti, ma anche da alcuni enti benefici che potrebbero richiedere donazioni.

Quindi, per evitare che questo possa accadere l’ideale sarebbe costruire insieme al proprio avvocato un fondo fiduciario, in modo tale che il proprio legale possa riscuotere il denaro tramite una procura.

Come Pagare Meno Tasse

Come tutti sappiamo una vincita al Superenalotto, indipendentemente dal modo in cui questa venga riscossa, non è esentasse ma fortunatamente esistono due modalità che consentono di pagare meno tributi. Il primo è effettuare un versamento in un fondo fiduciario e,  questo metodo si può rivelare molto utile per due motivi.

Infatti, un fondo fiduciario non solo è soggetto a una tassazione molto più conveniente ma agevola anche le cose in caso di successione, più precisamente se il vincitore dovesse venire a mancare per gli eredi sarebbe più molto più facile percepire la loro quota.

Oppure, si possono pagare meno tasse (mantenendo l’anonimato più a lungo) anche facendo una donazione, sostanzialmente si tratterebbe di cedere una parte della vincita a una terza persona che però, tramite la firma di un accordo di riservatezza, si impegna a mantenere il segreto per un minimo di cinque anni.

Se si decide di optare per quest’ultima soluzione, il consiglio è quella di depositare il denaro in una banca privata abilitata a questo scopo e di rivolgersi a un consulente finanziario, il quale provvederà ad investire i soldi nel modo più discreto e redditizio possibile.

Site Footer

Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi