Esauriente Salute Coldiretti: ecco i 14 Alimenti da Evitare

Coldiretti: ecco i 14 Alimenti da Evitare

La Coldiretti ha pubblicato una lista contenente al suo interno 14 alimenti risultati nocivi per la salute dei consumatori. La classifica contiene una lista dettagliata di tutti i prodotti importati all’interno dello Stato italiano sulle segnalazioni non conformi emesse dall’Unione Europea.

Quali alimenti si trovano all’interno della classifica? Al quattordicesimo posto si trova la carne di pollo di provenienza dai Paesi Bassi e dalla Polonia, sotto la possibilità di contaminazioni microbiologiche.

All’interno della lista compare anche la noce moscata proveniente dall’Indonesia; le albicocche secche provenienti dalla Turchia sotto la presenza di solfiti oltre i limiti consentiti; il peperoncino proveniente dall’India.

Anche i semi di sesamo, sotto diversa origine da quella ad agricoltura biologica, le fragole di provenienza dall’Egitto a causa dei residui chimici estesi anche a livello delle colorazioni artificiali; i pistacchi provenienti dalla Turchia a causa delle aflatossine oltre i limiti di legge.

Al nono posto anche gli arachidi provenienti dagli Stati Uniti d’America con ben 33 segnalazioni di irregolarità, comprese le importazioni dalla Cina; le nocciole provenienti dalla Turchia per le aflatossine superiori ai limiti legali.

All’interno della lista si trovano anche i fichi secchi provenienti dalla Turchia contenti 53 diverse segnalazioni a causa della presenza di tossicità ai danni dell’organismo umano. Al quarto posto della classifica si trovano i peperoni in relazione all’impiego di pesticidi con 56 segnalazioni tossiche.

Su questo triste podio salgano in terza posizione gli integratori dietetici provenienti soprattutto dagli Stati Uniti d’America, sotto ben 93 segnalazioni di irregolarità preoccupanti in relazione alle norme previste dall’Unione Europea.

Al secondo posto troviamo il pesce Pangaso del Vietnam all’interno del quale sono stati trovati pesanti presenze di metalli dannosi per la salute umana.

In testa alla classifica della Coldiretti si trova infine il pesce proveniente dalla Spagna, fonte di metalli pesanti sotto 96 segnalazioni di irregolarità, particolarmente presente sui banchi italiani sotto l’inconsapevolezza dei consumatori generali. microbiologichePaesi Bassi e dalla PoloniaPaesi Bassi e dalla Polonia.