Claudio Pinti condannato a 16 anni come untore del virus HIV

Claudio Pinti è stato condannato a 16 anni e 8 mesi di carcere, il 35enne ex autotrasportatore di Montecarotto, Ancona, è stato accusato di lesioni gravissime e omicidio volontario per la morte dell’ex compagna contagiata dal virus dell’HIV, deceduta nel 2017, e per aver aver trasmesso il virus anche ad un’altra donna 40enne con la quale aveva avuto una relazione.

Ad emettere la sentenza tramite rito abbreviato è stata il gup Paola Moscaroli, mentre la difesa di Pinti, attualmente ricoverato in ospedale e trasportato in Tribunale per la condanna, potrà valutare il ricorso in appello. Claudio Pinti intratteneva rapporti sessuali senza alcuna protezione, nonostante fosse a conoscenza da una decina d’anni di essere affetto dal virus dell’HIV, sotto una stima ipotetica di 228 contagi.

Le indagini sono partite in seguito alla denuncia della donna 40enne dopo la morte della precedente compagna di Pinti, mentre il 35enne si sarebbe giustificato spiegando: “Una volta ero sieropositivo ma poi ho rifatto gli esami e non è risultato più niente. L’Hiv non esiste, è una balla, sono i farmaci che ti ammazzano”.

Nel corso delle successive udienze l’uomo ha continuato a negare di essere affetto dal virus alla presenza dei suoi legali. Il giudice ha stabilito una somma di risarcimento pari a 525mila euro di provvisionali, mentre la qualificazione completa dei danni dovrà essere calcolata successivamente in sede civile. Le parti civili hanno chiesto in tutto 7,5 milioni di euro suddivisi in 50mila destinati all’ex fidanzata grazie alla quale partì la denuncia che portò alle indagini da parte della Squadra Mobile di Ancona e al successivo arresto del 35enne Claudio Pinti. La stessa somma è stata chiesta anche per il figlio della donna e per i suoi genitori.

Ai familiari della donna deceduta, il padre, la madre e la figlia, il giudice ha disposto una somma in risarcimento pari a 100 mila euro, oltre 25 mila euro invece sono stati destinati alla sorella della vittima.

Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi