Esauriente Intrattenimento Claudio Baglioni e la donazione dei 700 mila euro alle vittime del...

Claudio Baglioni e la donazione dei 700 mila euro alle vittime del terremoto: “Le mie radici affondano qui”

Claudio Baglioni e la donazione dei 700 mila euro alle vittime del terremoto Le mie radici affondano qui

Il direttore artistico di questa 68esima edizione del Festival di Sanremo Claudio Baglioni ha deciso di donare il proprio compenso pari a 700 mila euro alle vittime del terremoto di Norcia.

Lo stesso cantante, lo scorso anno, durante il tour del concerto “Avrai” aveva replicato il suo attuale gesto, pari allo stesso chachet, alle vittime del terremoto. La serata di beneficenza si svolse nel dicembre del 2016 all’interno del territorio Vaticano, tramesso in diretta mondiale televisiva.

Lo scorso ottobre Claudio Baglioni si è inoltre recato personalmente sul territorio di Norcia in visita alle persone colpite dal sisma. Il gesto sociale del cantante ha completamente offuscato la polemica legata al chachet sanremese che si ripete ogni anno come critica da parte del pubblico.

Molto spesso, come le cronache stesso hanno più volte evidenziato, i compensi stratosferici percepiti da conduttori e ospiti di programmi televisivi come il Festival di Sanremo vengono successivamente donati in beneficenza.

“Ritrovarsi a Norcia significa dare concretezza a parole quali vicinanza e solidarietà, dimostrando che, a volte, le parole possono essere ‘pietre’ anche in senso positivo, vale a dire mattoni che aiutano a ricostruire ciò che la furia della natura distrugge” ha successivamente dichiarato Claudio Baglioni.

“Qui ci sono le mie radici, è qui che affondano” ha voluto precisare il cantante. Ma una parte della beneficenza è stata riservata anche ai bambini africani “Siamo qui per sottolineare il grandissimo valore di umanità e fratellanza del gesto dei bambini di Bangui.

Pur vivendo nella Repubblica Centrafricana, che è all’ultimo posto nella classifica mondiale per quanto riguarda il PIL pro-capite, non ci hanno pensato due volte a tendere la mano ai loro piccoli amici di Norcia. Un gesto che è una grande lezione per tutti noi e che fa sperare nel fatto che ‘Fratello Sole’ tornerà presto a riscaldare case e cuori” ha concluso Claudio Baglioni.