Cassazione: è lecito un contratto di locazione con IMU a carico dell’affittuario

Il proprietario di un’abitazione che intende proporre in affitto il proprio bene può prevedere sul contratto di locazione una clausola in cui è specificato che il pagamento dell’IMU sia a carico del suo affittuario.

È questo ciò che è emerso da una recente sentenza della Cassazione, e si tratta di una novità molto interessante la quale è destinata a far giurisprudenza.

Prima di entrare nel dettaglio, tuttavia, è utile ricordare che cos’è l’IMU e in che modo viene calcolata.

 

Cos’è l’IMU e da cosa dipende

IMU è acronimo di Imposta Municipale Unica, e si tratta appunto di una tassa a carattere municipale che grava sul proprietario di un immobile.

Senza addentrarci oltremodo in aspetti tecnici, è possibile sottolineare che l’ammontare dell’IMU dipende da due aspetti, ovvero aliquote e base imponibile.

La base imponibile è un parametro che si ottiene sulla base della categoria catastale di appartenenza dell’immobile e sulla cosiddetta rendita catastale, un dato, quest’ultimo, specificato nella visura catastale dell’immobile.

La visura catastale è un documento che può essere ottenuto comodamente online facendo riferimento a siti web accreditati quali ivisura.it, gestito appunto dall’azienda di servizi online IVisura.

Le aliquote sono dei parametri determinati a livello comunale i quali dipendono dalla destinazione d’uso dell’immobile; è inoltre interessante sottolineare che, nel calcolo dell’IMU, è necessario considerare anche eventuali detrazioni, come ad esempio quelle riguardanti la “prima casa”.

 

La Sentenza della Cassazione 6882/2019

È il proprietario, dunque, a doversi fare carico di queste spese, ma in un contratto di locazione può essere prevista una clausola in cui si dichiara che l’IMU debba essere pagata dall’affittuario? Come si stava accennando, la Cassazione si è espressa positivamente per quel che riguarda questa possibilità.

Nello specifico, la Cassazione si è espressa tramite la sentenza 6882/2019 la quale è stata prodotta dopo l’impugnazione di un contratto di locazione da parte di un affittuario, il quale contestava il fatto che nel medesimo fosse appunto presente una clausola che stabiliva che il pagamento dell’IMU fosse a suo carico.

La tesi dell’inquilino, secondo cui una clausola di questo tipo sarebbe contraria al principio costituzionale del concorso alla spesa pubblica correlato alla capacità contributiva, non è stata accolta dalla Corte d’Appello di Firenze.

Il proprietario di un immobile, dunque, può prevedere che il pagamento dell’IMU ricada sul suo affittuario, ovviamente a condizione che quest’ultimo ne sia consapevole e accetti tale condizione.

Clausole come queste, invece, non possono essere accettate per quel che riguarda imposte di altro tipo, come può essere ad esempio il bollo, il quale deve in tutti i casi rimanere un’esclusiva del proprietario.

 

Una sentenza destinata a fare giurisprudenza

Alla luce di questa sentenza, dunque, potrebbe diventare più consueto che i proprietari di immobili prevedano tra le clausole di locazione il pagamento dell’IMU a carico dell’affittuario.

Sicuramente il proprietario del bene può garantirsi, in questo modo, un risparmio importante, soprattutto per quel che riguarda gli immobili su cui grava un’imposta IMU piuttosto pesante.

Per quel che riguarda gli affittuari, ovviamente, non può che essere un buon consiglio quello di leggere con attenzione le condizioni contrattuali per evitare di ritrovarsi a dover sostenere dei costi ulteriori rispetto al canone d’affitto che si è concordato con il proprietario.

Site Footer

Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi