Carte di Credito Revolving anche senza conto corrente e senza busta paga

Una carta di credito revolving è una carta che consente al titolare della stessa di poter rimborsare quanto dovuto alla banca emittente tramite delle comode rate mensili.

La carta revolving quindi consente al titolare di disporre di una sorta di credito con fido che potrà utilizzare durante il mese e dovrà rimborsare a partire dal mese seguente.

 

Differenza tra Carta di Credito Classica e Carta Revolving

La differenza sostanziale sta nel metodo di rimborso utilizzato. Mentre nella carta di credito classica siamo abituati a pagare quanto consumato in un’unica soluzione il mese successivo, con la carta di credito revolving il cliente avrà la possibilità di scegliere se dilazionare il pagamento in delle rate mensili.

Si tratta di un’ottima soluzione ideata per coloro che vogliono effettuare spese in tranquillità, senza che queste incidano drasticamente sul bilancio famigliare, spalmando l’importo dovuto in più mensilità.

 

Come Richiedere una Carta di Credito Revolving

Per ottenere una carta revolving l’interessato dovrà recarsi presso la filiale della finanziaria o della banca scelta. In alternativa la richiesta potrà essere effettuata online, si potrà quindi richiedere una carta revolving online senza muoversi da casa, firmando ed inviando tutti i documenti richiesti tramite email. Per la richiesta di una carta di credito revolving online è possibile rivolgersi alla Agos che, tramite il sito ufficiale, dà ai suoi clienti la possibilità di richiedere una revolving senza doversi recare in filiale. Altre banche invece, permettono di effettuare una prima richiesta online ma prima di emettere la carta richiedono che il cliente si debba recare presso la filiale più vicina.

Dopo aver effettuato la propria richiesta, l’interessato dovrà attendere l’approvazione della stessa. I tempi potrebbero variare a seconda della società finanziaria utilizzata ma in tanti casi sarà possibile ottenere un responso nell’arco di poche ore.

Il passo successivo è quello di fissare un plafond. Si tratta dell’importo massimo che il cliente ha a sua disposizione sulla carta. In sintesi, quando il cliente utilizza la carta revolving per i suoi acquisti non fa altro che usare quanto presente sul plafond. Quando si occuperà dei pagamenti rateali, le sue rate andranno a ricostituire il plafond che potrà essere nuovamente utilizzato. Si tratta quindi di una sorta di piccolo prestito ricaricabile che è sempre a disposizione del cliente.

La somma massima disponibile viene decisa con accordi tra la banca ed il titolare della carta in base alle garanzie reddituali offerte.

 

Carte di Credito Revolving Senza Conto Corrente

Quando si deve richiedere una carta revolving nella maggior parte dei casi verrà richiesto l’IBAN del proprio conto corrente. Quasi sempre quindi per poter richiedere una revolving sarà necessario essere titolari di un conto corrente. Questo accade perchè di solito i pagamenti rateali avvengono tramite addebito sul conto corrente.

Per poter richiedere una carta di credito revolving senza conto corrente sarà quindi necessario individuare quale società finanziaria permetterà di rimborsare la quota mensile dovuta tramite bollettini postali o, in alternativa, tramite pagamento in contanti presso lo sportello bancario più vicino.

 

Carta di Credito Revolving senza busta paga

In tanti si chiedono se una carta di credito revolving può essere richiesta anche da un soggetto senza busta paga. Alcune società finanziarie non permettono a chi non ha un reddito dimostrabile di ottenere una carta di questo genere. Altre banche invece permettono al cliente di poterle richiedere a patto che si dimostri di essere titolari di un conto corrente bancario o di un conto corrente postale dove è presente una giacenza media di denaro superiore ad una determinata somma prefissata dall’istituto di credito.

Alcune società finanziarie hanno deciso di ovviare il problema facendo assistere il richiedente da un garante che, a sua volta, dovrà essere un lavoratore dipendente e quindi dotato di busta paga.