Banca UniCredit: attacco da parte di hacker per 400.000 clienti, password sicure

Banca UniCredit attacco da parte di hacker per 400.000 clienti, password sicure


Durante le ultime ore l’istituto bancario UniCredit ha formalizzato un esposto direttamente alla Procura della sede di Milano, mettendo in allarme la clientela.

Sarà premura della stessa UniCredit fornire tutte le informazioni sicure ai propri correntisti, attivando appositamente anche un numero verde.

Tutto questo riguarda l’attacco degli hacker che avrebbero ottenuto l’accesso all’IBAN e ai dati anagrafici di almeno 400.000 soggetti.

L’intrusione coinvolge i crediti dei prestiti personali, mentre lo stesso istituto bancario garantisce la sicurezza delle password non aggirate e la non acquisizione di dati specifici. Gli stessi hacker non sarebbero dunque in grado di effettuare alcuna transazione e accesso ai conti personali dei 400.000 clienti interessati.

Non sono stati effettuati accessi alle relative carte di credito, al deposito di titoli e alle carte di debito, ma potrebbero essere stati visionati codici IBAN e alcuni dati anagrafici.

Secondo gli approfondimenti di UniCredit, tali violazioni, sarebbero avvenute fra il settembre del 2016 e i mesi di giugno/luglio dell’anno 2017 in corso.

L’origine degli accessi è avvenuto da un partner commerciale estero italiano, motivo per il quale la UniCredit ha formalizzato l’esposto presso la Procura di Milano.



A seguito di tali riscontri la valutazione in Borsa dell’istituto bancario si è ritrovata in calo del -0,7%, un dato poco positivo. UniCredit si è immediatamente operata al fine di arginare la fuga di dati, annunciando un investimento pari a 2,3 miliardi di euro.

La somma sarà investita nel piano Transform 2019, interamente dedicato alla sicurezza e alla protezione dei dati informatici. Secondo le dichiarazioni di Daniele Tonella, Ceo di Ubis, nessuna password si troverebbe attualmente in pericolo.

Una delle ultime intrusioni hacker sarebbe inoltre avvenuta fra la notte del 24 e del 25 luglio appena trascorsi. Proprio in merito a queste ultime intrusioni UniCredit ha ripercorso i dati relativi all’anno precedente sulla questione.

Il numero verde messo a disposizione dall’istituto bancario per tutti i clienti è il seguente: 800 323285. UniCredit si riserva il diritto e il dovere di contattare tutta la clientela direttamente interessata nel caso, senza avvalersi di mail e telefonate dirette, per una maggiore sicurezza.

I servizi effettuati in rete come il controllo del saldo, l’invio e la ricezione di bonifici, espone il cliente al tentativo da parte degli hacker della sottrazione di informazioni personali. A spiegarlo è un’indagine di Kaspersky Lab, pubblicata anche sul Corriere.

Ogni istituto bancario rischia quindi di perdere ingenti somme di denaro per porre risoluzione al problema dell’intromissione del servizio online banking. Ulteriori risvolti si attendono direttamente da UniCredit.