Angela Finocchiaro, Biografia e Filmografia dell’Attrice



Angela Finocchiaro nasce a Milano il 20 novembre del 1955, conosciuta odiernamente come un’attrice e comica italiana di grandissimo successo. Angela Finocchiaro nasce all’interno di una famiglia di origini catanesi, avviandosi verso le prime esperienze teatrali nel corso degli anni Settanta.

La Finocchiaro entra all’interno della compagnia teatrale sperimentale Quelli di Grock, prendendo parte a diversi spettacoli tra cui Felice e Carlina, La città degli animali, Giochiamo che io ero, Vieni nel mio sogno, Dudu.

Nel 1980 Angela Finocchiaro realizza, insieme a Carlina Torta e Amato Pennasilico,  lo spettacolo Panna Acida, partecipando successivamente al film Ratataplan di Maurizio Nichetti grazie al quale conquista una notorietà nazionale. La sua seconda esperienza nel mondo del cinema la vede nuovamente coinvolta nel successivo film di Nichetti, Ho fatto splash.

Negli anni a seguire Angela Finocchiaro partecipa anche al Carnevale di Venezia su testi di Giorgio Manganelli, avviando il  secondo spettacolo di Panna Acida, “Scala F” nel 1981. L’attrice conduce negli stessi anni anche una trasmissione radiofonica Torno subito.

Tra il 1982-1983 Angela Finocchiaro partecipa come co-protagonista allo spettacolo teatrale Arsenico e vecchi merletti. Nel 1984 la Finocchiaro prende parte al seminario del Teatro di Porta Romana tenuto da Dominic De Fazio, curando lo spettacolo “Miami” per la rassegna Milano d’estate del Comune, e partecipando al saggio di drammaturgia della Civica Scuola d’Arte Drammatica.

Angela Finocchiaro partecipa alla trasmissione per Rete 4, intitolata Quo vadiz?, scrivendo successivamente Panna Acida lo spettacolo “Viola”, girando per l’Italia l’anno seguente per sponsorizzare lo stesso. Tra il 1985 e il 1986 Angela Finocchiaro approda al cabaret, interpretando il monologo Bocconcini di Giancarlo Cabella.

Tra il 1988 e il 1989 l’attrice porta in scena lo spettacolo “La stanza dei fiori di china”, scritto da Giancarlo Cabella, partecipando anche alla trasmissione RAI La TV delle ragazze, condotta da Serena Dandini. Su Italia 1 la Finocchiaro prende parte al cast di Zanzibar.



Nel corso degli anni Novanta la Finocchiaro ottiene diversi ruoli nelle fiction televisive (A che punto è la notte, Le madri e le due serie di Dio vede e provvede), e numerose pellicole cinematografiche: “Volere Volare ” di Maurizio Nichetti (1990) Il portaborse di Daniele Luchetti (con Silvio Orlando e Nanni Moretti, 1991), Il muro di gomma (di Marco Risi, 1991), Assolto per aver commesso il fatto (di Alberto Sordi, 1991), Arriva la bufera (di Daniele Luchetti, con Diego Abatantuono, Silvio Orlando e Margherita Buy, 1993), Non ti muovere, di e con Sergio Castellitto (2004).

Nel 1994 l’attrice recita con Silvio Orlando in “Sottobanco” di Domenico Starnone, regia di Daniele Luchetti, prendendo parte allo spettacolo teatrale  “La misteriosa scomparsa della Signorina W”; proseguendo con ‘Pinocchia’, ‘Benneide’. Dal 2003 al 2004 la Finocchiaro entra all’interno della trasmissione cabaret Zelig, diventando la protagonista di Mammamia!, serie su Rai 2.

Grazie al film di Cristina Comencini, La bestia nel cuore, Angela Finocchiaro si è aggiudicata il Nastro d’Argento 2006, il David di Donatello 2006 e il Ciak d’oro 2006 come migliore attrice non protagonista; il Premio Wella Cinema Donna alla 62ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia e il premio Queen of Comedy Award 2006.

Tra il 2006 e il 2007 Angela Finocchiaro torna a teatro nell’opera di Walter Fontana “Miss Universo”, lavorando a nuove opere cinematografiche di Francesca Archibugi (Lezioni di volo) e di Daniele Luchetti (Mio fratello è figlio unico), il quale gli ha valso un secondo David di Donatello sempre come miglior attrice non protagonista.

Nel 2010 Angela Finocchiaro prende parte ai fortunati film Benvenuti al sud e La banda dei Babbi Natale, candidata ai David di Donatello e per entrambi al Nastro d’argento come migliore attrice protagonista.

Angela Finocchiaro partecipa anche ai film Indovina chi viene a Natale? e Un boss in salotto, compresa l’opera teatrale Calendar Girls e diverse pubblicità televisive.